Eclissi parziale lunare 16 luglio 2019: le spettacolari FOTO dell’evento astronomico

di Veronica Nicosia
Pubblicato il 17 Luglio 2019 10:09 | Ultimo aggiornamento: 17 Luglio 2019 10:11

ROMA – A partire dalle 22 la Luna ha iniziato a nascondersi nel cono d’ombra della Terra, dando vita a una spettacolare eclissi parziale lunare. Uno spettacolo che è stato visibile in varie parti d’Europa, ma soprattutto ben visibile dall’Italia. 

Durante l’eclissi parziale del 16 luglio 2019 la porzione di Luna oscurata è oscillata tra il 55 e il 70%, tanto da dare un effetto di colore rossastro al satellite. L’evento astronomico è stato osservabile chiaramente anche a occhio nudo, ma un binocolo o un telescopio hanno permesso di osservarlo al meglio e nel dettaglio.

Il picco massimo dell’eclissi è stato registrato alle 23,30 del 16 luglio, poi gradualmente l’ombra ha iniziato a ritirarsi dal disco solare fino al ritorno alla normalità nella mattinata nel 17 luglio. Il satellite infatti è uscito intorno alle 2,20 del mattino di mercoledì dal cono di penombra, segnando così la fine dell’eclissi. Per osservare la prossima eclissi, che sarà però totale, bisognerà attendere il 31 dicembre 2028.

(Per vedere la gallery di foto scorri la pagina)

Eclissi parziale lunare in Uruguay

L’eclissi parziale di Luna da Montevideo, in Uruguay (Credit ANSA/EPA)

Eclissi parziale lunare La Palma

L’eclissi parziale di Luna vista da La Palma alle Canarie (Credit ANSA/EPA/MIGUEL CALERO)

Eclissi parziale lunare vista da Berlino

Eclissi parziale lunare da Berlino, in Germania (Credit ANSA/EPA/CLEMENS BILAN)

Eclissi parziale lunare vista da Berlino in Germania

L’eclissi parziale lunare e il ponte Oberbaumbruecke a Berlino (Credit ANSA/EPA/CLEMENS BILAN)

Luna piena a Cipro

La Luna piena a Cipro nella sera dell’eclissi parziale (Credit ANSA/EPA/KATIA CHRISTODOULOU)

Roma, eclissi parziale di Luna

L’eclissi parziale di Luna vista da Roma (Credit ANSA/Virtual Telescope)

Eclissi parziale lunare vista dal Virtual Telescope

L’eclissi parziale di Luna del 16 luglio 2019 (Credit ANSA/Virtual Telescope)