Egitto, rare mummie di scarabei e gatti trovate nella necropoli di Menfi

di Veronica Nicosia
Pubblicato il 12 novembre 2018 12:16 | Ultimo aggiornamento: 12 novembre 2018 12:36
Egitto, necropoli animali vicino Il Cairo: trovate rare mummie di scarabei

Egitto, rare mummie di scarabei e gatti trovate nella necropoli di Menfi

IL CAIRO – Una necropoli per animali con le prime mummie mai rinvenute di scarabei. Questa la scoperta degli archeologi nella necropoli di Menfi, a sud del Cairo, in Egitto. Insieme alle rarissime mummie, sono state trovate decine di simulacri bronzei di gatti, che erano venerati come divinità, e anche un sarcofago di cobra e due di coccodrilli. 

A raccontare l’incredibile scoperta è il ministero dell’Antichità egiziano che illustra i ritrovamenti che sono datati a oltre 6mila anni fa in un post su Facebook. Gli archeologi hanno dissotterrato le prime mummie di scarabei nella necropoli di Menfi, di cui due molto grandi trovati in un sarcofago rettangolare di calcare, avvolte nel lino e in ottimo stato di conservazione.

La missione ha trovato a Saqqara anche tre tombe del Nuovo Regno che erano utilizzate come “necropoli di gatti” e dove decine di mummie feline sono state dissotterrate insieme a cento statue lignee dorate che li raffigurano. Tra i ritrovamenti, anche una statuetta in bronzo dedicata alla divinità dalle sembianze di gatto, chiamata Bastet. E ancora statuette lignee dorate di un leone, di una mucca e di un falco. Questi animali venivano offerti come sacrificio alle divinità e conservati per il passaggio nell’oltretomba.