Elon Musk vende lanciafiamme: che ci fa chi li compra?

di Veronica Nicosia
Pubblicato il 29 gennaio 2018 14:16 | Ultimo aggiornamento: 29 gennaio 2018 14:22
Elon Musk vende lanciafiamme: che ci fa e chi li compra?

Elon Musk vende lanciafiamme: che ci fa e chi li compra?

ROMA – Quando Elon Musk su Twitter ha presentato i suoi eleganti lanciafiamme si è pensato ad uno scherzo. Invece il patron di Tesla era serissimo e ha lanciato una nuova società, la The Boring Company, letteralmente “società noiosa”, che produce e vende lanciafiamme funzionanti a soli 500 dollari. Ma cosa può fare con un lanciafiamme chi lo compra? “Ravviveranno ogni festa”, garantisce Musk sui social network, giurando che “non sto creando un’apocalisse zombie per aumentare la domanda”.

Raffaele Angius sul sito dell’Agi rilancia la notizia della produzione dei lanciafiamme, che dovrebbero arrivare sul mercato nella primavera 2018. Il patron di Tesla ha assicurato che il prodotto è sicuro, secondo l’agenzia per il controllo delle armi, dato che la fiamma è inferiore ai 10 piedi e sostiene che il progetto “punta a massimo divertimento con minimo pericolo”: “Non può essere utilizzato su balle di fieno laccate decorative dell’azienda Boring Company o sui magazzini di munizioni portuali di Boring Company”.

Il prezzo di lancio sarà di circa 500 dollari, circa 450 euro, e con soli 30 euro in più gli utenti potranno acquistare anche un estintore. “Puoi sicuramente comprarne di più economici altrove, ma questo ha sopra un fichissimo adesivo e un comodo bottone”, dice Musk. A chi gli chiede se vendere lanciafiamme online è sicuro, l’imprenditore replica: “Avrei più paura di un coltello da bistecca”.

La società “noiosa” di Elon Musk è nata nel 2017 e si poneva l’obiettivo di inventare “una noiosa macchina per scavare tunnel” per poter realizzare strade sotterranee a Los Angeles con cui diminuire gli intasamenti del traffico. La ricerca va avanti e la società ha già realizzato un tunnel di prova e sta investendo nella tecnologia dell’Hyperloop, un vagone sparato a oltre 600 chilometri orari in un tubo.

Ma a chi serve un lanciafiamme elegantissimo e cosa può farci? La domanda al momento non trova ancora una risposta, ma intanto la produzione da parte della The Boring Company sembra continuare. Uno dei motivi? Il logo della società, secondo Musk, è troppo bello per essere impresso solo su una macchina per scavare e così sono arrivati prima i cappellini, andati a ruba, e ora il lanciafiamme. E se fosse solo un ben congegnato pesce d’aprile? Questo non è dato saperlo, intanto il patron di Tesla ha rassicurato:

“Le voci secondo le quali sto creando segretamente una apocalisse zombie per aumentare la domanda di lanciafiamme – rassicura Musk – sono assolutamente infondate”.

Non resta che attendere il lancio di questi nuovi prodotti, se arriverà davvero in aprile, per scoprirne tutte le potenzialità.