Evoluzione degli ominidi? Merito degli spuntini a base di erba

Pubblicato il 4 Giugno 2013 1:56 | Ultimo aggiornamento: 4 Giugno 2013 1:57

Evoluzione degli ominidi? Merito degli spuntini a base di erbaROMA – L’evoluzione degli ominidi? Merito dell’erba. I ricercatori dell’Accademia delle Scienze degli Stati Uniti hanno scoperto che potrebbe essere arrivata proprio dalla dieta una spinta senza precedenti all’evoluzione degli ominidi, che 3,5 milioni di anni fa hanno cominciato a introdurre spuntini a base di erba e piante grasse nella dieta basata su foglie e frutti di alberi e cespugli.

La scopertasi basa sull’esame di denti fossilizzati di ominidi e primati vissuti nel periodo compreso fra 4,4 e 1,3 milioni di anni fa.

I fossili esaminati provengono dall’Africa Orientale, in particolare i ricercatori si sono concentrati sull’esame degli isotopi (atomi dello stesso elemento ma con diversa massa) di carbonio nello smalto dei denti.

Gli isotopi di carbonio contenuti negli alimenti vengono assorbiti nello smalto dei denti e possono essere utilizzati per distinguere il consumo di foglie e frutti di alberi e cespugli, dal consumo di erba e piante grasse. Anche se gli studi non possono rivelare l’esatta identità del cibo, e se sono inclusi, come è probabile, anche animali che hanno mangiato i due tipi di piante, si può immaginare che i pasti di questi primi ominidi includessero semi, radici, foglie, bacche, frutti, termiti e carcasse di animali.

Come mostra il gruppo coordinato da Thure Cerling dell’università americana dello Utah, i primi ominidi, come gli Australopithecus anamensis, avevano una dieta quasi del tutto basata su foglie e frutti di alberi e cespugli come i moderni scimpanzé e gorilla.

A cambiare ‘menù’ furono gli ominidi della specie Kenyanthropus platyops, circa 3,5 milioni di anni fa, che iniziarono a introdurre ‘spuntini’ basati su piante grasse ed erba. Poco dopo, come mostrano Jonathan Wynn dell’università South Florida e il suo gruppo, anche l’Australopithecus afarensis (la specie cui apparteneva Lucy) ha allargato la sua dieta, includendo erba e piante grasse.