Foto e dati su pc e smartphone, come difendersi dagli hacker

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 settembre 2014 9:36 | Ultimo aggiornamento: 2 settembre 2014 9:38
Le foto e i video rubati ai Vip (foto Buzzfeed)

Le foto e i video rubati ai Vip (foto Buzzfeed)

ROMA – Jennifer Lawrence e Kim Kardashian sono solo due delle tante star vittime di alcuni hacker che negli scorsi giorni hanno pubblicato molte loro foto private sul Web.

Gli hacker hanno violato l’iCloud, il sistema Apple per salvare i dati presenti su iPhone e iPad in un server esterno, di molte star di Hollywood. iCloud è un sistema di archiviazione dei file che permette agli utenti di recuperare i propri dati da qualsiasi dispositivo, senza il rischio che vadano persi insieme al telefono o al tablet. Ma la colpa, questa volta, non è del sistema ma della password, troppo semplici, scelte dalle star.

“iCloud è infatti ben protetto da un particolare algoritmo, che lo rende molto difficile da violare, anche se in questo caso una falla nel servizio Trova il mio iPhone avrebbe agevolato il lavoro degli hacker” come scrive Andrea Andrei del Messaggero, “Nel caso di iCloud inoltre le credenziali sono le stesse dell’Apple ID, account che dà accesso a una serie di servizi, primo fra tutti l’AppStore”.

Cosa fare? “Quando si vogliono salvare foto o documenti particolarmente riservati – scrive Andrei – il consiglio è quello di non memorizzarli sul cloud, perché in questo modo vengono messi in rete e quindi c’è il rischio che possano essere rubati. È meglio conservare questi file su supporti fisici che non siano connessi a Internet”.