Scienza e Tecnologia

Hacker, quanto guadagnano? Da 3mila a 200mila dollari al mese

Hacker, quanto guadagnano? In media 3mila dollari al mese, se bravo anche 200mila...

Hacker, quanto guadagnano? In media 3mila dollari al mese, se bravo anche 200mila…

ROMA – Il cybercrimine paga e anche bene. Lo stipendio base per un hacker si aggira in media tra i mille e i 3mila dollari al mese, ma uno su cinque raggiunge anche punte dai 20mila ai 200mila dollari al mese. Questo quanto emerge dal rapporto redatto dalla società Recorded Future, che mostra gli aspetti finanziari del cybercrimine e traccia l’identikit dell’hacker.

Le preziose informazioni sono emerse durante attività di investigazioni della società che si è intrufolata in un forum online di ‘addetti’ ai lavori. Circa duecento criminali informatici in forma anonima sono rientrati nel sondaggio.

“Il 20% dei cybercriminali guadagna oltre 50mila e fino a 200mila dollari al mese. Non sono ricavi ma è puro profitto”,

spiega Andrei Barysevich di Recorded Future. La ricerca, inoltre, traccia una sorta di fotografia del cybercriminale. In alcuni casi è collegato ad una organizzazione strutturata dove c’è un capo alla guida, ma per la maggior parte dei casi è prevalentemente un cane sciolto, con una fedina criminale pulita e un lavoro stabile. Molto probabilmente ha iniziato questa attività al college e la continua in età più adulta. Insomma, una persona apparentemente insospettabile che occasionalmente delinque sul web.

“La percezione comune sui criminali informatici – viene spiegato – è che abbiano competenze ed esperienza, in realtà il sottobosco attuale si è orientato verso servizi di massa aprendo opportunità anche a persone alle prime armi”.

Discorso a parte, meritano i gruppi organizzati di cybercriminali, strutturati come una vera e propria associazione criminale con gerarchie rigide, membri altamente qualificati e ciascuno con delle responsabilità. Un gruppo di questo tipo – spiega Recorded Future – è controllato da una mente singola, il capo,

“una persona intelligente e altamente istruita e a volte comprende persone che lavorano in banca, falsificano documenti, project manager che sovrintendono ad aspetti tecnici delle operazioni, ingegneri informatici e hacker esperti. Alcuni gruppi includono anche ex agenti di polizia. membri di queste organizzazioni tendono ad avere forti legami con la vita reale e sono spesso membri rispettati delle loro comunità, visti da molti come uomini d’affari e imprenditori di successo”.

To Top