IgNobel 2018, ecco i vincitori: cannibalismo per dimagrire, auto-colonscopia e bambole voodoo dei capi spietati

di Veronica Nicosia
Pubblicato il 14 settembre 2018 8:44 | Ultimo aggiornamento: 14 settembre 2018 8:46
IgNobel 2018, ecco tutti i vincitori dei premi per le ricerche improbabili

IgNobel 2018, i vincitori: cannibalismo per dimagrire, auto-colonscopia e bambole voodoo dei capi spietati

ROMA – Un francobollo contro la disfunzione erettile. La carne umana che fa dimagrire. Bambole voodoo dei capi arroganti per dare sollievo ai dipendenti. E ancora, auto-colonscopia da fare comodamente seduto. Questi i vincitori degli IgNobel 2018, i premi assegnati ogni anno dall’università di Harvard negli Stati uniti per le ricerche più improbabili della comunità scientifica. Come ogni anno, in attesa dell’agognato appuntamento con i Nobel, ecco che gli scienziati si riuniscono per un sorriso ripensando alle ricerche più bislacche pubblicate nel 2018 nel Sanders Theatre di Cambridge, nel Massachussetts.

Ai vincitori, arrivati alla cerimonia di premiazione a loro spese, verrà consegnato un diploma e una banconota da dieci bilioni di dollari dello Zimbabwe, dal valore di appena 40 cent di euro. E il saluto di rito, come di consueto, è questo: “Se non avete vinto il premio stanotte, ma soprattutto se lo avete vinto, non preoccupatevi: avrete più fortuna l’anno prossimo”. Ecco i vincitori degli IgNobel 2018:

Premio per la Medicina – Marc Mitchell e David Wartinger per aver utilizzato le montagne russe per trattare i calcoli renali. Secondo lo studio pubblicato sulla rivista Journal of the American Osteopathic Association un giro sulle montagne russe ad alta velocità è efficace nel trattamento dei calcoli renali, che si smuovono e scivolano verso l’uretere, il tubo che connette reni e vescica. Un giro della morte e passa la paura.

Premio per l’Antropologia – Tomas Persson, Gabriela-Alina Sauciuc e Elainie Madsen per aver trovato le prove in uno zoo che gli scimpanzé imitano quasi sempre gli umani almeno quanto gli umani imitano gli scimpanzé. Lo studio pubblicato sulla rivista Primates dagli scienziati della Lund University spiega che nell’interazione tra uomo e scimmia, circa il 10 percento di tutte le azioni erano imitazioni interspecie. I gesti più imitati? Battere le mani, baciarsi e battere i pugni sui vetri delle finestre. Chi l’ha detto che l’uomo è il primate più evoluto?

Premio per la Biologia – Paul Becher, Sebastien Lebreton, Erika Wallin, Erik Hedenstrom, Felipe Borrero-Echeverry, Marie Bengtsson, Volker Jorger e Peter Witzgall per aver dimostrato che i sommelier più esperti possono identificare, anche solo dall’odore, la presenza di una singola mosca in un bicchiere di vino in modo affidabile. Otto sommelier tedeschi sono stati presi in esame per lo studio pubblicato sul server di pre-print BiorXiv nel 2017, che dimostra come anche solo pochissimo del feromone prodotto dal moscerino nel vino è ben riconoscibile.  Uno studio per olfatti sopraffini.

Premio per la Chimica – Paula Romão, Adília Alarcão e César Viana per aver misurato il grado a cui la saliva umana risulta un buon agente di pulizia per le superfici sporche. Nello studio pubblicato sulla rivista Conservation gli scienziati hanno approfondito le nostre conoscenze sulla saliva umana e sulla sua capacità di ripulire una superficie sporca. Sputo su olio di gomito e non si sbaglia.

Premio per l’Educazione Medica – Akira Horiuchi per il suo report “Colonscopia da seduto: cosa ho imparato da un’auto-colonscopia”. Il medico dello Showa Inan General Hospital di Komagane, in Giappone, ha pubblicato la sua riflessione sulla rivista Gastrointestinal Endoscopy su come la colonscopia da seduto sia decisamente migliore rispetto a quella da supino e di cosa ha imparato nel praticarla da sé. Chi non vorrebbe poter eseguire comodamente a casa propria un’auto-colonscopia?

Premio per la Letteratura – Thea Blackler, Rafael Gomez, Vesna Popovic eM. Helen Thompson èer aver documentato che la maggior parte delle persone che utilizza prodotti complicati in realtà non legge le istruzioni sul manuale. Lo studio dei ricercatori della School of Design alla Queensland University of Technology, in Australia, è stato pubblicato sulla rivista Interacting with Computers nel 2014 e sottolinea come a non leggere i manuali di istruzione siano soprattutto i soggetti maschi, giovani e con un’alto grado di istruzione. Per gli uomini che non devono chiedere mai.

Premio per la Nutrizione – James Cole per aver scoperto che il cannibalismo fa dimagrire. Lo scienziato ha pubblicato su Scientific Reports un articolo in cui dopo aver calcolato l’apporto calorico di una dieta a base di carne umana ha scoperto che è ben inferiore a quello generato dagli altri tipi di carne che mangiamo. L’uomo dunque è molto poco nutriente, se paragonato agli altri esseri animali: un cinghiale infatti fornisce circa 900 calorie per chilo di carne, mentre quella umana si ferma a 300 calorie per chilo. Se si ha molta fame, meglio un ragù di cinghiale.

Premio per la Pace – Francisco Alonso, Cristina Esteban, Andrea Serge, Maria-Luisa Ballestar, Jaime Sanmartín, Constanza Calatayud e Beatriz Alamar per aver misurato la frequenza, le motivazioni e gli effetti di grida e imprecazioni mentre si guida un’automobile. Lo studio pubblicato sulla rivista Journal of Sociology and Anthropology  dimostra che guidare nel traffico rende decisamente nervosi e soprattutto che in Spagna il 41.6% dei guidatori del campione per la ricerca non ha mai insultato gli altri automobilisti. Sarebbe interessante ripetere lo studio in Italia, ma i risultati sarebbero decisamente diversi.

Premio per la Medicina riproduttiva –  John Barry, Bruce Blank e Michel Boileau per aver utilizzato i francobolli postali per testare se l’organo sessuale maschile funziona correttamente. Lo studio dei ricercatori dello University of Oregon Health Sciences Center hanno affrancato i peni degli uomini che hanno partecipato allo studio per verificare se durante la notte avevano erezioni spontanee, la cosiddetta tumescenza peniena notturna. Se l’erezione c’è stata, i dentelli dei francobolli apposti sul pene flaccido prima di dormire saranno strappati e dunque per il soggetto è possibile escludere una disfunzione erettile di tipo fisiologico. Se non si alza da sveglio, la causa è da cercare altrove.

Premio per l’Economia – Lindie Hanyu Liang, Douglas Brown, Huiwen Lian, Samuel Hanig, D. Lance Ferris e Lisa Keeping per aver indagato gli effetti dell’utilizzo di bambole voodoo contro i propri capi spietati. Nell’articolo pubblicato su The Leadership Quarterly i ricercatori della Wilfrid Laurier University dell’Ontario, in Canada, ha svelato che costruire una bambola voodoo del proprio capo, infilzarla con spilli o magari bruciarla provoca un immediato senso di sollievo nel dipendente bistrattato ma soprattutto aumenta le prestazioni cognitive. I capi sono avvisati, attenti a come trattate i vostri dipendenti.