Invenzioni improbabili: la macchina per partorire con la forza centrifuga

Pubblicato il 8 agosto 2010 20:14 | Ultimo aggiornamento: 8 agosto 2010 20:15

L’hanno brevettato come “Apparato per facilitare il parto grazie alla forza centrifuga”, ma a vedere il progetto sembra una via di mezzo tra una macchina di tortura medioevale e un’invenzione di Leonardo Da Vinci. La buona notizia è che non è mai stato realizzato e, dal momento che il brevetto risale al 1965, possiamo ritenerci in salvo.

La singolarissima invenzione dei coniugi George B. and Charlotte Blonsky è stata scovata dalla scrittrice e divulgatrice scientifica Mary Roach negli archivi on-line dell’Ufficio brevetti americano.

I suoi inventori, evidentemente, non si sarebbero soffermati sugli inconvenienti dello strapazzare una donna incinta al nono mese facendola ruotare su se stessa a una velocità tale da risucchiarle fuori il figlio.

Le curiosità, a questo punto, sono due. Quella di Gizmodo è: il sistema potrebbe rivelarsi una soluzione anche alla stitichezza? Quella della Roach, invece, è decisamente più femminile: ma la (signora?) Charlotte ha poi avuto figli?