iPhone, bug nella protezione delle mail

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Maggio 2014 17:50 | Ultimo aggiornamento: 8 Maggio 2014 17:50
Apple

Apple

ROMA – L’Apple non protegge le mail? Andreas Kurtz, un ricercatore tedesco, ha pubblicato uno studio dove dimostra che è possibile hackerare il codice di sicurezza di un iPhone 4 riuscendo ad accedere alle mail e anche agli allegati, superando la Data Protection. Con il codice di sblocco in teoria l’iPhone dovrebbe criptare gli allegati per salvaguardare la sicurezza ma Kurtz è riuscito lo stesso ad accedere al contenuto.

Scrive Riccardo Meggiato del Corriere della Sera:

Quindi, chiunque sia in grado di scavalcare il codice di sicurezza, è anche in grado di leggere il contenuto  delle e-mail. Di fatto, per quanto suoni male, la Data Protection non esiste. Il punto è: è mai esistita? iOS 4.0, benché la strombazzasse, ne era dotato? Se è così, significa che Apple l’ha rimossa in un secondo momento. E perché lo avrebbe mai fatto? C’è chi maligna che sia un’agevolazione per la National Security Agency, con cui Apple, insieme ad altri colossi del settore, avrebbe un legame, ma viene difficile credere che, dopo tutto il caos scatenato dal Datagate, l’azienda di Cupertino possa aver fatto una leggerezza del genere.