Juno, ecco le nuove foto di Giove scattate dalla navicella spaziale della NASA

di Caterina Galloni
Pubblicato il 29 Novembre 2020 19:30 | Ultimo aggiornamento: 27 Novembre 2020 11:12
Juno, ecco le nuove foto di Giove scattate dalla navicella spaziale della NASA

Juno, ecco le nuove foto di Giove scattate dalla navicella spaziale della NASA (foto Ansa)

Juno, ecco le nuove foto di Giove scattate dalla navicella spaziale della NASA.

Fare un giro sulla navicella spaziale Juno della NASA per dare un’occhiata a Giove non è possibile ma l’agenzia spaziale ha diffuso un nuovo video flyover del pianeta basato sulle foto scattate a giugno da Juno durate il sorvolo ravvicinato.

Nello straordinario video ci sono 41 immagini scattate il 2 giugno e offrono un assaggio di ciò che vedremmo se fossimo in grado sorvolare Giove. Sono foto scattate da diverse angolazioni dalla navicella spaziale mentre sfrecciava intorno al pianeta gigante gassoso.

Le riprese sono state effettuate mentre la navicella si trovava fino a 3.400 chilometri di vicinanza dalla distesa di nubi che sovrasta Giove.

Secondo una dichiarazione della NASA, nel punto più vicino della sonda a Giove, la potente gravità del gigante gassoso ha accelerato la navicella spaziale fino a una impressionante velocità di 209.000 km/h rispetto a quella del pianeta.

Le riprese girate da Juno

Il video è stato realizzato dallo scienziato Kevin Gill con i dati della JunoCam di Juno, che proietta digitalmente le immagini su una sfera con una “telecamera” virtuale, regalando queste splendide vedute di Giove.

Le foto sono state scattate il 2 giugno, quando la navicella spaziale ha compiuto il suo 27° sorvolo ravvicinato del pianeta. Juno è stata lanciata nel 2011 e, dopo un viaggio di cinque anni nello spazio, ha raggiunto Giove nel luglio 2016. La navicella spaziale circonda il pianeta più grande del sistema solare prendendo dati in modo da poter comprendere l’origine e l’evoluzione di Giove.

Fin dal primo sorvolo, Juno ha fornito incredibili informazioni sul pianeta, incluso uno sguardo ravvicinato alla Grande Macchia Rossa di Giove, una vastissima tempesta anticiclonica che dura probabilmente da 300 anni.

E’ la tempesta più grande del sistema solare, caratterizzata da venti tumultuosi che raggiungono un picco di circa circa 643 km/h e che generano nei cieli di Giove un turbinio definito “selvaggio” dagli esperti. (Fonte: space.com)