La Luna è più radioattiva del previsto. I dati della sonda lunare cinese Chang’e 4

di Caterina Galloni
Pubblicato il 30 Settembre 2020 6:25 | Ultimo aggiornamento: 30 Settembre 2020 7:59
L'acqua sulla Luna c'è davvero e potrebbe essere più accessibile del previsto

L’acqua sulla Luna c’è davvero e potrebbe essere più accessibile del previsto (foto Ansa)

I dati dalla sonda lunare cinese Chang’e 4 rivelano che la Luna è molto radioattiva, più di quanto si pensasse.

Per la prima volta, secondo quanto riferito dalla CNN, gli scienziati sostengono di aver accertato quanto sia radioattiva la Luna. Una scoperta che potrebbe avere delle implicazioni per il futuro dei viaggi spaziali umani sul pianeta.

I nuovi dati del rover cinese Chang’e 4, mostrano la radioattività. Ma è ancora, probabilmente, un livello per il quale una certa esposizione, la durata limitata di un viaggio sulla Luna, potrebbe non costituire un pericolo.

Gli esperti hanno riferito i dati in uno studio pubblicato sulla rivista Science Advances. La superficie della Luna emette 1.369 microsievert di radiazioni.

“I livelli di radiazione misurati sulla Luna sono circa 200 volte superiori a quelli sulla superficie terrestre e da 5 a 10 volte superiori a quelli di un volo da New York a Francoforte”. Così ha spiegato il fisico Robert Wimmer-Schweingruber dell’Università di Kiel, che ha lavorato alla ricerca.

“Poiché gli astronauti sarebbero esposti a questi livelli di radiazioni più a lungo dei passeggeri. O dei piloti sui voli transatlantici, si tratta di un’esposizione notevole”.

Sebbene la CNN riferisca che gli astronauti dell’Apollo abbiano portato delle attrezzature per misurare il livello di radiazione sulla luna, i dati non sono mai tornati sulla Terra.

Ora, tuttavia, mentre la NASA pianifica le missioni Artemis con l’obiettivo di far viaggiare gli astronauti sulla Luna, diventa fondamentale sapere a cosa andranno incontro quando torneranno sulla Terra. (Fonte: futurism.com)