Scienza e Tecnologia

Luxor: trovate due tombe egizie (con mummia) di 3500 anni fa

mummia-luxor

Luxor: due tombe egizie con una mummia sono state trovate (foto da video YouTube)

LUXOR – Due piccole tombe egizie di 3.500 anni fa con una mummia all’interno di una delle due sono state scoperte a Luxor, nel sud dell’Egitto sulla sponda destra del Nilo. Come reso noto dal Ministero delle Antichità egizio, le tombe si trovano in un cimitero per nobili e alti funzionari e rappresentano solo l’ultima di una serie di scoperte nella città famosa per i suoi templi eretti nell’arco di varie dinastie.

Il ministro delle Antichità egizio, Khaled al-Anani, ha parlato di “giornata eccezionale”: sebbene le “tombe private della XVIII dinastia” fossero “già note”, questa però “è la prima volta che si entra nelle due tombe”. Una tomba ha cinque entrate che portano a una sala rettangolare e contiene due pozzi funerari. Tra i manufatti rinvenuti ci sono maschere funerarie di legno, vasellame in argilla, una collezione di circa 450 statue e una mummia avvolta nel lino che dovrebbe essere di un alto funzionario. Un cartiglio scolpito nel soffitto porta il nome del re Thutmose I, della XVIII dinastia. L’altra tomba è formata da uno spazio racchiuso da muri in pietra e mattoni di fango e contiene un pozzo funerario che conduce a quattro camere.

All’interno sono stati rinvenuti manufatti (soprattutto frammenti di bare di legno) e, sulle mura, iscrizioni e dipinti che rimandano a un periodo fra i regni di Amenhotep II e Thutmose IV, entrambi della XVIII dinastia. Al-Anani ha sottolineato che la scoperta si inserisce negli sforzi del ministero per rilanciare il turismo in Egitto col traino dell’archeologia. I ministero quest’anno ha annunciato varie scoperte in Egitto tra cui, nella stessa zona, la tomba di un orefice reale vissuto sempre sotto la XVIII dinastia.

To Top