Maschio, non servirai più: scienziati britannici ricreano sperma umano da staminali. Scoperta storica per le cure della sterilità, ma tra 10 anni la donna potrebbe non aver bisogno dell’uomo per concepire un figlio

Pubblicato il 8 Luglio 2009 13:13 | Ultimo aggiornamento: 10 Luglio 2009 15:49

spermaClamoroso risultato di un team di scienziati britannici della Newcastle University nelle ricerche sulle cellule staminali: sono riusciti a creare sperma umano in laboratorio, a quanto riferisce il Daily Mail. Secondo il giornale, lo sperma potrebbe essere usato nelle cliniche per la fertilizzazione in vitro (FIV) non più’ tardi di 5 anni.

La tecnica degli scienziati potrebbe consentire agli uomini affetti da infertilità di generare figli geneticamente propri solo prelevando un campione di pelle dal braccio. Ma, rileva il Daily Mail, la scoperta solleva problemi di carattere medico ed etico.

Essa potrebbe consentire la nascita di bambini in maniera completamente artificiale, o addirittura rendere possibile la ”macabra” prospettiva di padri morti da tempo che potrebbero procreare dalla tomba.

La rivista Stem Cells and Development, scrive il Daily Mail, riferisce che il biologo della Newcastle University, Karim Nayernia, ha creato un ”cocktail di composti chimici e vitamine che hanno trasformato cellule staminali umane in sperma”.

Viste al microcospio, queste cellule hanno testa e coda come normali spermatozoi e il professor Nayernia è ”convinto” che sarebbero capaci di fertilizzare ovuli e creare bambini. Nayernia ha dichiarato che, dopo ulteriori esperimenti, chiederà il permesso di usare lo sperma artificiale per fertilizzare ovuli a scopi di ricerca.

Secondo gli scienziati non è impossibile che si possa produrre sperma anche usando cellule staminali femminili. Questo, in sostanza, consentirebbe a una donna di avere un figlio senza alcun contributo maschile.