Problemi con la matematica? Una piccola scossa al cervello ti può aiutare

Pubblicato il 4 Novembre 2010 17:58 | Ultimo aggiornamento: 4 Novembre 2010 19:51

Vai male a matematica? Una piccola corrente indolore sul cervello potrebbe far impennare i tuoi voti in pagella, infatti un gruppo di studiosi britannici ha dimostrato che una particolare stimolazione applicata in un’area del cervello dove hanno sede le capacità numeriche e matematiche, migliora la loro performance.

In futuro, spiega Roi Cohen Kadosh della University of Oxford, esperto di disturbi dell’apprendimento della matematica, lo stesso metodo potrà servire a curare la discalculia, ovvero il problema che molti hanno con i numeri. Secondo quanto riferito sulla rivista Current Biology, gli scienziati hanno usato la “stimolazione tramite una piccola corrente costante su una zona della corteccia cerebrale – sulla testa di persone con normali abilità matematiche”. L’effetto è durato è durato sei mesi.

”La stimolazione elettrica non ti farà diventare Albert Einstein – dichiara Kadosh – ma se avremo successo potrà aiutare le persone a fronteggiare meglio la matematica se gli è ostile”. Ciò potrebbe essere di non poco aiuto se pensiamo che una persona su cinque ha qualche problema, più o meno grave, coi numeri.