Un meteorite atterrato su un lago ghiacciato in Michigan ha rivelato antichi composti organici “extraterrestri”

di Caterina Galloni
Pubblicato il 8 Novembre 2020 9:00 | Ultimo aggiornamento: 2 Novembre 2020 17:49
meteorite Michigan

Un meteorite atterrato su un lago ghiacciato in Michigan ha rivelato antichi composti organici “extraterrestri”

Nel gennaio del 2018 un meteorite è atterrato su un lago ghiacciato nel Michigan. Al suo interno, sono stati trovati composti organici.

Nel 2018, un meteorite atterrato su un lago ghiacciato ad Amburgo, nel Michigan, ha illuminato il cielo dell’Ontario, del Canada e del Midwest.

Al suo interno trovati composti organici e carbonio formati miliardi di anni fa e potrebbero contenere indizi sulle origini della vita sulla Terra.

Il meteorite è entrato nell’atmosfera terrestre il 16 gennaio 2018, dopo un lunghissimo viaggio nello spazio e il radar meteorologico ha monitorato la discesa e la rottura della roccia spaziale.

I cacciatori di meteoriti hanno localizzato velocemente i frammenti caduti sul Lago Strawberry.

Un team internazionale di ricercatori ha poi esaminato un frammento di meteorite, delle dimensioni di una noce.

La loro analisi ha rilevato più di 2.000 molecole organiche risalenti al periodo in cui il sistema solare era “giovane”.

Elementi analoghi potrebbero aver dato il via alla vita microbica sulla Terra.

Lo studio

L’autore principale dello studio Philipp Heck, un curatore di meteoriti al Field Museum e professore associato all’Università di Chicago ha spiegato che quando i meteoriti entrano nell’atmosfera alla velocità di parecchi chilometri al secondo, l’aria intorno a loro diventa ionizzata.

Il calore estremo scioglie fino al 90% del meteorite e la roccia che sopravvive al passaggio atmosferico viene racchiusa in una crosta di vetro fuso dello spessore di un millimetro.

Quel frammento all’interno della crosta vitrea è un’incontaminata prova  geochimica della roccia nello spazio.

Secondo lo studio, l’asteroide principale si è formato circa 4,5 miliardi di anni fa ed è classificato come H.

“H” indica che si tratta di un meteorite ad alto contenuto di ferro, mentre i meteoriti di tipo 4 hanno subito un metamorfismo termico sufficiente a modificare la loro composizione originale.

Solo il 4% dei meteoriti che si schiantano attualmente sulla Terra rientra in questa categoria. (Fonte: space.com)