Microchip nei dipendenti? Le aziende britanniche ci pensano. In Svezia lo hanno in 4mila

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 novembre 2018 7:00 | Ultimo aggiornamento: 14 novembre 2018 9:12
microchip dipendenti

Microchip nei dipendenti? Le aziende britanniche ci pensano. In Svezia lo hanno in 4mila

ROMA – Le aziende britanniche stanno programmando di inserire dei microchip ai dipendenti per motivi di sicurezza e impedire l’accesso in aree sensibili dell’impresa.

Secondo The Telegraph, la società svedese Biohax è in trattative con diverse compagnie legali e finanziarie del Regno Unito per programmare l’installazione dei microchip, grandi come un chicco di riso e che costano circa 150 sterline, nei dipendenti.

Uno dei potenziali clienti sarebbe una delle principali società di servizi finanziari, che ha “centinaia di migliaia di dipendenti”, scrive il Daily Mail.

Jowan Österlund, fondatore di Biohax ed ex piercer professionista, ha dichiarato: “I chip consentirebbero di stabilire per chiunque delle restrizioni. Non c’è modo di perderlo o lasciarlo cadere, non lo si può dimenticare”.

In Svezia circa 4.000 persone hanno il chip di cui 85 dipendenti della ditta di viaggi Tui.