Mont’e Prama (Oristano) “città dei giganti”: tombe, strade, edifici antichi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Giugno 2015 1:33 | Ultimo aggiornamento: 10 Giugno 2015 1:37
Mont'e Prama (Oristano) "città dei giganti": tombe, strade, edifici antichi

Mont’e Prama (Oristano) “città dei giganti”: tombe, strade, edifici antichi

ROMA – Tombe, edifici misteriosi, strade… E’ quella che viene chiamata la “città dei giganti di Mont’e Prama”, in Sardegna. Gaetano Ranieri, professore ordinario di geofisica all’università di Cagliari, al convegno “Una giornata per il dialogo tra archeologia e scienza”, racconta il risultato delle indagini condotte a Mont’e Prama nel territorio del Sinis a Cabras (OR): strade, tombe, depositi di statue, edifici con grandi scalinate sono sepolti sotto i campi in cui sono stati ritrovati i “giganti di Mont’e Prama”, sculture nuragiche a tutto tondo in arenaria gessosa, alte tra i 2 e i 2,5 metri.

“Abbiamo raccolto – spiega Ranieri – qualcosa come 17 terabyte di dati, tra cui alcuni molto interessanti. L’area a cui mi riferisco è di circa sette ettari, ma non chiedetemi di essere più preciso perché non posso. Comunque abbiamo riscontrato più di 5mila anomalie, alcune delle quali riconoscibili già dai rilievi”.

“Mi riferisco a strutture complesse di 14 metri per 26 che potrebbero essere strade, dato che sarebbero lastricate, e che sono state rilevate in tre casi. Poi, tombe di due metri di altezza e costruzioni che sembrano edifici dotati di scale. Abbiamo individuato diversi fossati, dentro e fuori dall’area di scavo, che custodirebbero frammenti di statue”.

5 x 1000