Nesyamun, riprodotta la voce della mummia di 3mila anni fa grazie alla stampa 3D

di Veronica Nicosia
Pubblicato il 27 Gennaio 2020 13:21 | Ultimo aggiornamento: 27 Gennaio 2020 13:21
Mummia Nesyamun, ricostruita la voce del sacerdote egizio di 3mila anni fa

Riprodotta la voce della mummia Nesyamun grazie alla stampa 3D (Foto da ANSA)

ROMA – La voce della mummia Nesyamun vissuta oltre 3mila anni fa è stata ricreata in laboratorio. Nesyamun è tornato a “parlare” grazie agli scienziati dell’università di Londra guidati da David Howard, che ha ricreato il tratto vocale della mummia grazie alla stampa 3D e ha ottenuto così il suono della sua voce.

La mummia del sacerdote egizio è custodita da circa due secoli nel museo di Leeds e si tratta di Nesyanum, che è vissuto fino a 55 anni e aveva gengive malate, denti consumati e una mandibola prominente. I ricercatori dell’università di Londra hanno pubblicato sulla rivista Scientific Reports lo studio in cui attraverso una tac hanno ricostruito il tratto vocale della mummia e poi ne hanno stampato 3D la gola e la laringe.

L’aver ricostruito il suo apparato vocale ha permesso agli scienziati di sintetizzare il suono della sua voce, grazie a misure molto precise delle dimensioni del suo tratto vocale, ricavate dalla tac (che ha mostrato che i tessuti molli erano rimasti intatti grazie al processo di mummificazione), da una laringe elettronica e della la stampa in 3D della laringe della mummia.

Le misure hanno mostrato che il tratto vocale di Nesyamun era decisamente più piccolo di quello degli uomini di oggi. Grazie a tutti i dati raccolti, gli studiosi hanno poi sintetizzato e riprodotto riprodurre un singolo suono di quella che doveva essere la sua voce, simile a quelli pronunciati dagli uomini di oggi. (Fonte ANSA)