Un vascello fantasma in fondo al mar Baltico: trovato relitto di nave svedese del ‘500

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Luglio 2019 14:51 | Ultimo aggiornamento: 29 Luglio 2019 14:51
vascello fantasma relitto mar baltico

Le immagini del relitto in fondo al Mar Baltico

ROMA – Più o meno negli anni in cui Cristoforo Colombo compiva la sua impresa, una nave agli ordini di sua maestà il re di Svezia si inabissava nelle gelide acque del Mar Baltico. Circa 500 anni dopo il relitto, perfettamente conservato, è stato individuato. Il freddo e la mancanza di ossigeno a 140 metri di profondità hanno custodito il vascello fantasma. 

La “okänt skepp” (“nave sconosciuta” in svedese) è poco meno lunga di 18 metri, assimilabile alla Santa Maria dello scopritore delle Americhe. 

“Lo stato di conservazione – sostengono gli studiosi citati nell’inserto scientifico di Repubblica.it –  grazie alle acque ghiacciate del Baltico e la mancanza di ossigeno è “straordinario”: lo scafo è ben conservato dalla chiglia al ponte, gli alberi sono intatti, diverse strutture sono riconoscibili e si intravedono anche i resti di una scialuppa in legno probabilmente usata per trasportare i membri dell’equipaggio. Intatta anche l’ancora, alcuni oggetti di bordo e un argano, tutti reperti che hanno contribuito alla datazione del relitto. Al momento i ricercatori credono che si tratti di una imbarcazione mercantile, anche se era dotata di spazi dedicati alle armi al suo interno, forse come sistema di difesa durante i trasporti”. (fonte Repubblica.it)