I Neanderthal facevano funerali: seppellivano i morti e ornavano le tombe con i fiori

di Caterina Galloni
Pubblicato il 20 Febbraio 2020 5:29 | Ultimo aggiornamento: 19 Febbraio 2020 20:16
I Neanderthal onoravano i cari defunti e ornavano le tombe con i fiori

I Neanderthal (nella foto Ansa) onoravano i cari defunti e ornavano le tombe con i fiori

I Neanderthal avevano delicati pensieri nei confronti dei loro cari defunti, ornavano le tombe con i fiori: è quanto scoprì, tra il 1951 e il 1960, l’archeologo Ralph Solecki in una serie di resti che cambiarono il modo in cui erano visti i nostri lontani cugini e uno scheletro in particolare si distingueva dagli altri. Si trattava di una persona distesa con cura ed ornata di fiori: un chiaro indizio che i Neanderthal celebravano i funerali e forse erano anche spirituali.

Una nuova ricerca ora offre ancora più informazioni sul concetto di morte della primitiva cultura. Nel 2015, gli scienziati sono tornati nella grotta di Shanidar nel Kurdistan iracheno, la stessa grotta in cui sono stati trovati i resti della “sepoltura con i fiori”, hanno scoperto un altro set di resti di Neanderthal e pubblicato i risultati sulla rivista Antiquity. Si trattava di resti che non erano stati spostati dalla morte della persona e primi a essere portati alla luce in 25 anni.

Emma Pomeroy, docente all’università di Cambridge e prima autrice dell’articolo a Inverse ha spiegato che i resti di questa persona si trovavano direttamente accanto ai resti della “sepoltura con i fiori”. Sebbene intorno a questo scheletro non ci fossero fiori funerari, sembra che sia stato sepolto intenzionalmente.

Il che può avere diversi significati. Può voler dire che i Neanderthal erano pratici: forse seppellivano i loro morti per non attirare predatori o risparmiarsi il cattivo odore di un cadavere in decomposizione ma dice inoltre che davano alla morte il dovuto rispetto: “Il posizionamento di fiori o altri oggetti sul corpo o il ritorno sempre nello stesso punto per seppellire i morti, fa pensare a un rituale” ha affermato Pomeroy.

“E’ ciò che potremmo davvero definire un comportamento funerario, potrebbe indicare una comprensione più spirituale del mondo, anche se è quasi impossibile dedurre esattamente quali fossero le loro convinzioni”. Ora il team dovrà analizzare il resto dei campioni di terreno prelevati intorno al nuovo scheletro. Se scopriranno che i fiori si trovano solo vicino agli scheletri, indicherebbe che venivano utilizzati come simboli.

Fonte: Inverse