I Neanderthal? Sopravvissero per 300.000 anni perché compassionevoli

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 marzo 2018 6:34 | Ultimo aggiornamento: 15 marzo 2018 17:37
I Neanderthal? Sopravvissero per 300.000 anni perché compassionevoli  (foto Ansa)

I Neanderthal? Sopravvissero per 300.000 anni perché compassionevoli (foto Ansa)

ROMA – Nonostante la reputazione di bruti cavernicoli, i Neanderthal sopravvissero per quasi 300.000 anni perché erano compassionevoli.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela

Uno studio sui resti ha mostrato che la maggior parte aveva ferite che necessitavano di un massaggio, la gestione della febbre e una buona igiene, il che fa pensare che i Neanderthal fossero mossi da sentimenti genuini per il prossimo e, dunque, non egoisti.

Penny Spikins, della York University, ha dichiarato:”I Neanderthal non pensavano se le persone avrebbero ripagato i loro sforzi. Vedendo i loro cari soffrire hanno reagito di conseguenza”.
Lo studio, pubblicato sulla rivista World Archaeology, mina la visione tradizionale dei Neanderthal, che hanno occupato l’Europa e l’Asia da 300.000 a 30.000 anni fa, etichettati come rozzi e bruti, scrive il Daily Mail.
I Neanderthal a lungo sono stati considerati poco intelligenti: troppo ottusi per dipingere o disegnare animali sulle pareti delle caverne come invece fatto dai successivi antenati umani.
Ma nuove ricerche mostrano che sono stati i primi artisti al mondo. Sono emerse pitture di animali, dei contorni di mani di colore rosso e nero eseguite dai Neanderthal e che in precedenza, si pensava fossero dei dipinti dell’Homo sapiens.

Tecniche più avanzate datano gli schizzi a 64.000 anni fa, 20.000 anni prima che arrivassero in Europa.
In una caverna spagnola, a Cueva de los Aviones, nel sud-est della Spagna gli scienziati hanno trovato prove ancora più antiche di arte decorativa, delle conchiglie con dei fori macchiati di rosso da utilizzare come ciondoli, risalenti a 115.000 anni fa.
Ancora una volta, le conchiglie sono state realizzate dai Neanderthal, poiché l’Homo Sapiens non era ancora presente.