Nilo più antico di quanto stimato: il fiume ha almeno 30 milioni di anni

di Caterina Galloni
Pubblicato il 16 Novembre 2019 6:00 | Ultimo aggiornamento: 15 Novembre 2019 19:38
Fiume Nilo ha 30 milioni di anni

Fiume Nilo (Fonte ANSA)

ROMA – Il Nilo è molto più antico di quanto si stimasse in passato e avrebbe almeno 30 milioni di anni. Considerato la fonte di vita dagli antichi egizi, è il più lungo fiume africano che per circa 7000 chilometri si snoda attraversando molti paesi e il deserto del Sahara.

A determinare l’età del maestoso fiume è stato un team coordinato dall’Italia, con il gruppo di Claudio Faccenna dell’Università di Roma Tre, in collaborazione con l’Università americana del Texas ad Austin, l’Università della Florida di Miami, l’Università Milano-Bicocca e l’Università Ebraica di Gerusalemme.

“Una delle grandi domande sul Nilo è quando ha avuto origine e perché è rimasto immutabile per così tanto tempo e la nostra soluzione è entusiasmante”, ha affermato Faccenna. I ricercatori hanno associato il corso del Nilo ai movimenti delle rocce del mantello terrestre, che si spostano come le correnti di un oceano, ricostruendoli grazie a modelli al computer e analisi geologiche condotte sulle rocce vulcaniche degli altopiani dell’Etiopia e sui sedimenti della foce del Nilo.

“Abbiamo ricostruito l’abbassamento e il sollevamento provocato dal mantello terrestre negli altopiani dell’Etiopia, e abbiamo scoperto che ha deviato il corso del Nilo da Ovest verso Nord”, ha spiegato il geologo. Il team ha scoperto che questo movimento è iniziato circa 30 milioni di anni fa. “Secondo i nostri calcoli senza il condizionamento del mantello, il Nilo sarebbe andato o verso l’Atlantico, o verso il golfo della Sirte, in Libia”.

I geologi vogliono ora condurre analisi analoghe su altri grandi fiumi per capire come il mantello ne abbia influenzato il corso. “Cercheremo di andare più indietro nel tempo nella storia del Nilo, della quale non abbiamo informazioni prima di 30 milioni di anni fa”, ha concluso Faccenna. Lo studio “Role of dynamic topography in sustaining the Nile River over 30 million years” è stato pubblicato sulla rivista Nature Geoscience. (Fonte: Daily Mail)