Nobel per la Fisica 2019 a Peebles, Mayor e Queloz: sono i cacciatori di mondi alieni

di redazione Blitz
Pubblicato il 8 Ottobre 2019 12:18 | Ultimo aggiornamento: 8 Ottobre 2019 12:58
Nobel per la Fisica 2019 a Peebles, Mayor e Queloz: sono i cacciatori di mondi alieni

Nobel per la Fisica 2019 a Peebles, Mayor e Queloz: sono i cacciatori di mondi alieni

STOCCOLMA – Va ai cacciatori di mondi alieni James Peebles, Michel Mayor e Didier Queloz il Premio Nobel per la Fisica 2019.

Il cosmologo James Peebles e i planetologi Michel Mayor e Didier Queloz sono stati premiati per le loro scoperte relative alla radiazione cosmologica di fondo e ai primi pianeti esterni al Sistema Solare: scoperte che hanno cambiato la nostra immagine dell’universo. 

Peebles, 84 anni e docente a Princeton, avrà metà del premio per il suo contributo alla radiazione cosmica di fondo, ossia l’eco del Big Bang che ha dato origine all’universo. Ha studiato l’infanzia del cosmo, dimostrando che ne conosciamo solo il 5%. La parte restante è formata da materia ed energia oscura, di cui poco o nulla sappiamo. L’altra metà del Nobel sarà invece divisa fra gli svizzeri Mayor e Queloz, rispettivamente 53 e 77 anni e docenti dell’Università di Ginevra. Hanno scoperto il primo esopianeta in orbita attorno a una stella simile al Sole: si chiama 51 Pegasi. La loro osservazione risale al 1995, era la prima volta che un esopianeta veniva individuato al di fuori del nostro sistema solare.

Da allora, “oltre 4mila esopianeti sono stati osservati nella Via Lattea – ha spiegato l’Accademia – con un’incredibile varietà di dimensioni, forme e tipi di orbite”. Peebles ha 84 anni e insegna a Princeton, negli Stati Uniti. Mayor e Queloz hanno 53 e 77 anni e insegnano all’università di Ginevra (Queloz ha una cattedra anche a Cambridge).

Dopo l’annuncio dei vincitori del Nobel per la Medicina 2019, assegnato a Willian Kailin, Peter Radcliffe e Gress Semenza, prosegue la serie di conferenze organizzate dalla Accademia Reale Svedese delle Scienze per assegnare i più ambiti e celebri fra i riconoscimenti scientifici.

Domani, 9 ottobre, alle 11,45 è previsto l’annuncio dei vincitori del Nobel per la Chimica. Poi la Letteratura e venerdì sarà la volta di quello per la Pace: i bookmaker danno per favorita la giovanissima attivista svedese per il clima Greta Thunberg.

Fonte: Ansa