Nuovo materiale per computer che ridisegnano propri circuiti

Pubblicato il 16 ottobre 2011 13:13 | Ultimo aggiornamento: 16 ottobre 2011 13:13

MILANO, 16 OTT – Grazie alle nanotecnologie e' stato messo a punto un nuovo materiale capace di 'pilotare' le correnti elettriche: in futuro potrebbe essere usato per costruire computer capaci di ridisegnare da soli i propri circuiti, cambiando le loro funzioni in base alle esigenze del momento. L'invenzione, messa a punto dai ricercatori della Northwestern University, e' illustrata sulla rivista Nature Nanotechnology.

Questo nuovo materiale e' fatto da particelle conduttrici larghe cinque milionesimi di millimetro e rivestite con una particolare sostanza chimica dotata di carica positiva, bilanciata a sua volta da un 'mare' di atomi carichi negativamente che circondano le particelle. Applicando una carica elettrica al materiale, i piccoli atomi negativi vengono spostati (mentre le particelle positive leggermente piu' grandi restano ferme) e questo fa si' che si possano modulare le regioni a bassa e alta conduttanza. Il risultato e' la creazione di un nuovo percorso che gli elettroni possono seguire per muoversi attraverso il materiale.

''E' come deviare un fiume'', spiega il coordinatore dello studio, Bartosz A. Grzybowski. ''Il flusso degli elettroni – aggiunge – puo' essere guidato in piu' direzioni attraverso il materiale, e si possono dirigere anche piu' flussi che si muovono in direzioni opposte allo stesso tempo''. Secondo un altro autore dello studio, David A. Walker, ''la natura reversibile di questo nuovo materiale permettera' ai computer di adattare i propri circuiti alle necessita' del momento''. L'obiettivo e' creare un dispisitivo in grado di riconfigurare se stesso, trasformandosi per esempio in un resistore, un rettificatore, un diodo o un transistor, a seconda dei segnali inviati dal computer.