Odeuropa, il progetto per creare un’enciclopedia degli odori del nostro passato

di Caterina Galloni
Pubblicato il 22 Novembre 2020 14:00 | Ultimo aggiornamento: 18 Novembre 2020 17:07
Odeuropa enciclopedia odori

Odeuropa, il progetto per creare un’enciclopedia degli odori del nostro passato

Un team di scienziati ha deciso, grazie all’ausilio dell’intelligenza artificiale, di creare un’enciclopedia con tutti gli odori del nostro passato.

Odeuropa, ovvero la ricerca degli odori perduti. E’ un nuovo progetto mirato a esplorare gli odori e i profumi del passato dell’Europa nella letteratura e nei dipinti che aspiravano le persone tra i 100 e i 500 anni fa.

Il progetto internazionale Odeuropa, che si avvarrà dell’intelligenza artificiale, da 2,8 milioni di euro è finanziato dal programma UE Horizon. Odeuropa troverà dei riferimenti a odori di erbe che venivano utilizzate per contrastare malattie come la peste, l’aroma pungente del tabacco grezzo, il fetore dei primi miasmi industriali.

Lizie Marx, dottoranda al Rijksmuseum di Amsterdam, che partecipa al progetto ha twittato:”Da gennaio 2021, @Odeuropa utilizzerà l’intelligenza artificiale per creare un archivio degli odori dell’Europa come patrimonio culturale”.

Il progetto

L’intelligenza artificiale sarà in grado di “tracciare odori ed esperienze olfattive in testi digitali in un arco di quattro secoli e in sette lingue, tra cui ovviamente l’italiano. Per questo svilupperemo tecniche di intelligenza artificiale basate su deep learning, al fine di comprendere l’evoluzione del linguaggio sensoriale, e delle emozioni ad esso collegato”, ha spiegato la ricercatrice Sara Tonelli della Fondazione Bruno Kessler di Trento.

“Vogliamo insegnare al computer a vedere un odore”, ha commentato Peter Bell, professore di discipline umanistiche digitali alla FAU, e parte del team che utilizza l’apprendimento automatico e la visione artificiale per addestrare i computer ad analizzare oggetti profumati e informazioni olfattive in immagini storiche. Verrà realizzato un archivio dei profumi, contenente una biografia di ogni singolo odore, compreso il luogo in cui è stato utilizzato e ciò che lo ha prodotto.

Alcuni dei profumi storici verranno riportati in vita da scienziati e profumieri del patrimonio e condivisi con i visitatori del museo in una serie di eventi pubblici previsti nei prossimi tre anni. (Fonte: Daily Mail)