Pioggia di Orionidi, le stelle cadenti autunnali, fino al 23 ottobre. Come vederle

di Caterina Galloni
Pubblicato il 21 Ottobre 2019 14:55 | Ultimo aggiornamento: 21 Ottobre 2019 14:55
Pioggia di Orionidi, le stelle cadenti autunnali, fino al 23 ottobre

(Foto Ansa)

ROMA – La pioggia di Orionidi, le stelle cadenti autunnali, raggiungerà più picchi fino al 23 ottobre: occhi al cielo dunque, se il tempo lo consentirà, per scorgerne alcune decine nell’arco della notte.

Dopo mezzanotte e fino alle 3:30 sarà possibile osservarle, successivamente con il chiarore della Luna le meteore non saranno più visibili.

Le Orionidi prendono il nome dalla costellazione di Orione, una delle più luminose del cielo. Si tratta di meteore originate da polveri e detriti persi dalla cometa di Halley durante vecchi passaggi vicino al Sole.
Le meteore sono visibili mentre bruciano dopo essere precipitate nell’atmosfera terrestre a circa 283.182 chilometri orari. Si tratta di uno dei pochi casi di cometa in grado di generare un doppio sciame, l’altro è quello della Eta Aquaridi, che si verifica nel mese di maggio.

Come osservare le Orionidi? Ann Ross, astronoma al Royal Observatory Greenwich di Londra consiglia di “guardare il cielo e far trascorrere circa 20 minuti affinché gli occhi si adattino al buio. Inoltre, poiché l’osservazione si potrebbe protrarre per lungo tempo, è meglio rimanere sdraiati”. (Fonte: The Daily Mail)