Polo nord magnetico si muove: è il ferro liquido del nucleo che accelera

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 gennaio 2019 12:26 | Ultimo aggiornamento: 16 gennaio 2019 12:26
Polo nord magnetico si muove: è il ferro liquido del nucleo che accelera

Polo nord magnetico si muove: è il ferro liquido del nucleo che accelera

ROMA – Il polo nord magnetico, che non corrisponde a quello geografico, continua a spostarsi velocemente dall’artico canadese in direzione della Siberia: che si muova non è la notizia – dipende dalle correnti elettriche che scorrono nel nucleo esterno della Terra, fatto di ferro e nichel fusi, fluidi come l’acqua -, ad allarmare è piuttosto l’incremento di velocità con cui si sposta. 

Potenzialmente un disastro per le tecnologie che permettono l’orientamento nella navigazione e nel volo, a metà degli anni ’90 la velocità di movimento è aumentata da 15 chilometri all’anno a circa 55 chilometri all’anno. E nelle ultime rilevazioni il nord magnetico si sposta più rapidamente della capacità previsionale degli scienziati. Le onde idromagnetiche avrebbero ricevuto nel 2016 l’impulso decisivo che spiega lo spostamento attuale da un getto ad alta velocità di ferro liquido proprio sotto il Canada.

Ad aggravare il ritardo nella compilazione del nuovo Modello magnetico globale, il World Magnetic Model, ci si mette anche la politica: anche il Modello è vittima dello “shutdown” Usa, cioè il blocco delle attività amministrative del Governo federale effetto dello scontro tra Trump e la Camera democratica che non vuole concedere via libera al maxi-stanziamento per la costruzione del muro al confine con il Messico.

Il campo magnetico è fondamentale per la vita sulla Terra perché avvolge il pianeta in un invisibile guscio che lo protegge dalle letali radiazioni solari. Ma conoscerne bene le dinamiche è importante anche per ragioni pratiche, in primo luogo per la navigazione marittima e aerea (ma anche per Google Maps sugli smartphone). Da qui l’esigenza di monitorare ogni variazione spaziale e temporale del campo, compresa la migrazione dei poli magnetici.