Robert Bigelow e il primo hotel spaziale gonfiabile

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 febbraio 2018 6:47 | Ultimo aggiornamento: 21 febbraio 2018 17:51
Robert Bigelow e il primo hotel spaziale gonfiabile

Robert Bigelow e il primo hotel spaziale gonfiabile

NEW YORK – Robert Bigelow, fondatore di Bigelow Aerospace, entro il 2021 prevede di vendere le prenotazioni di un “hotel spaziale gonfiabile”.
Il 72enne miliardario, che ha fatto fortuna grazie alla catena di hotel Budget Suites of America, afferma che il costo per passeggero potrebbe aggirarsi su una “cifra bassa”, anche se probabilmente “a otto cifre”.
Oltre all’ambizioso nuovo progetto, Bigelow ha dichiarato che investirà “milioni di dollari” per studiare le necessità del mercato spaziale globale.

In una conference call con i giornalisti, Bigelow ha rivelato gli ambiziosi piani insieme all’annuncio della nuova Bigelow Space Operations.
La società gestirà il marketing e il servizio clienti e fungerà da centro operativo per i prodotti creati dalla Bigelow Aerospace, che ha fondato nel 1999.
Attraverso Bigelow Aerospace, il miliardario sta creando una linea di stazioni “B330” adibite sia a scopi di ricerca che turistici, a seconda delle necessità dei clienti.

Bigelow ha affermato che attualmentesono in fase di costruzione, B330-1 e B330-2, della lunghezza di 17 metri ciascuno, aggiungendo che entrambi sono “molto avanti nella produzione, pronti per il lancio nel 2021”.
I moduli si uniscono per formare un’enorme stazione spaziale privata con una capacità di volume doppia rispetto all’International Space Station.
Il nuovo progetto non è il primo ambizioso tra quelli di Bigelow Aerospace, a ottobre, l’azienda ha rivelato che sta lavorando con la compagnia di lancio United Launch Alliance (ULA) per inviare un habitat gonfiabile a un’orbita lunare bassa entro il 2022.
L’idea è quella di fornire una “stazione lunare” e un posto per la NASA per formare gli astronauti e avviare programmi di esplorazione a lungo termine.