Marte, il rover Perseverance della NASA si prepara al lancio col ritardo per il covid-19

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Maggio 2020 20:55 | Ultimo aggiornamento: 19 Maggio 2020 20:55
Rover Perseverance, ultimi test della NASA prima del lancio verso Marte

Rover Perseverance, ultimi test della NASA prima del lancio verso Marte (Credit: NASA/JPL-Caltech)

ROMA – Il rover Perseverance della missione Mars 2020 della NASA si avvicina alla data del lancio nonostante i ritardi per il covid-19.

Il personale dell’agenzia spaziale americana lavora senza sosta per garantire la missione e il rover ha già affrontato con successo diverse prove: da quella del paracadute alla camera termica. 

Progettare una sonda che esplori un nuovo pianeta diverso dalla Terra presenta diversi svantaggi.

Il primo è sicuramente l’impossibilità di riparare il rover in caso di malfunzionamenti o di imprevisti, che quindi vanno prevenuti.

Il secondo è che anche il più insignificante dei guasti compromette la durata e il proseguimento della missione.

Per questo motivo, la NASA ha eseguito diversi test per prevenire i possibili imprevisti per il rover Perseverance.

L’obiettivo è quello di preparare la missione in modo che tra il lancio, il viaggio e l’arrivo a destinazione, il rover possa poi essere operativo una volta su Marte.

Rover Perseverance: i test della NASA

L’arrivo del rover sul pianeta rosso è previsto a febbraio 2021 e il luogo dell’atterraggio è il cratere Jezero.

Proprio il lancio e l’atterraggio, sottolineano dalla NASA, sono le fasi più delicate in cui la strumentazione è sottoposta a maggiore stress.

Le vibrazioni causate dal suono del lancio spaziale infatti potrebbero danneggiare le componenti meccaniche più delicate della sonda.

Per questo gli ingegneri del Jpl della NASA hanno testato il rover una camera sonora, che produce rumori simili a quelli del lancio, e verificato la sua sopravvivenza. 

Per l’atterraggio invece, Perseverance è stato dotato di un paracadute supersonico realizzato in nylon, kevlar e technora e largo oltre 20 metri.

Oltre ad aprirsi al momento giusto, il paracadute non dovrà né piegarsi, né incastrarsi nel momento dell’apertura nell’atmosfera marziana.

Il paracadute messo a punto per Perseverance è simile a quello utilizzato nel 2012 per l’atterraggio in sicurezza del rover Curiosity.

Dato che il nuovo rover marziano pesa di più del precedente, a partire dal 2017 sono stati condotti diversi test per verificare la tenuta del paracadute.

I test per il paracadute si sono conclusi nell’inverno 2019 e ora gli scienziati della NASA stanno eseguendo le ultime modifiche per preparare il rover al lancio.

Il viaggio di Perseverance verso Marte potrebbe iniziare tra il 17 luglio e il 5 agosto 2020.

Nonostante le difficoltà di concludere i test per via del coronavirus, tutto sembra ormai pronto e la nuova missione Mars 2020 è pronta a iniziare. (Fonte: NASA)