Shelly, la app anti ladri, bulli, rapinatori e…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Novembre 2015 6:15 | Ultimo aggiornamento: 25 Novembre 2015 21:36
Shelly, la app anti ladri, bulli, rapinatori e...

Shelly, la app anti ladri, bulli, rapinatori e…

ROMA – Si chiama Shelly ed è una app per smartphone che, in qualche modo, fa le veci delle forze dell’ordine. L’app, infatti, localizza la tua posizione e ti segnala tutti i possibili pericoli della zona dove ti stai “avventurando”. Se c’è in corso una rapina alla banca o al supermercato più vicino, Shelly ti avvisa e ti invita a rimanertene a distanza di sicurezza.

Ma non solo: assicurano i creatori della app che il software è in grado di avvisarti anche su altri tipi di pericoli: dalla persona semplicemente “sospetta” fino a quella manifestamente pericolosa. La app segnala anche la presenza di manifestazioni, rifiuti pericolosi in strada e automezzi sospetti.

Sia chiaro: non è l’app a stabilire chi sia sospetto o pericoloso, ma gli utenti che usano l’applicazione. Tutto, infatti, funziona attraverso le segnalazioni degli utenti. Saranno loro a dire se in un determinato quadrante c’è un pericolo di qualsiasi tipo. Quali lo spiega nel dettaglio il sito web iPhoneitalia:

  • Persona sospetta: persona fuori contesto, con atteggiamenti sospetti ed ambigui o con interesse ai movimenti nelle abitazioni altrui.
  • Persona molesta: persona che reca disturbo alla quiete pubblica come un ubriaco con atteggiamento invasivo o un individuo con comportamenti molesti e sconvenienti.
  • Persona pericolosa: persona armata, senza il controllo di sé, con atteggiamenti violenti.
  • Automezzo sospetto: mezzo fuori contesto, in sosta sempre in determinati orari o per lungo tempo, veicolo con passeggeri con atteggiamento sospetto o equivoco, interessati ai movimenti in abitazioni o negozi.
  • Animale pericoloso: animali liberi potenzialmente in grado di nuocere alle persone o ad altri animali o che possono creare disturbi alla viabilità.
  • Rifiuti abbandonati: sacchi a bordo strada, rifiuti ingombranti o fuori dagli appositi spazi.
  •  gesti in corso di svolgimento che possono ledere al privato o alla comunità come scritte su muri, monumenti o spazi comuni, deterioramento di spazi pubblici/privati e danneggiamenti a cose in generale. Già avvenuto: atto vandalico già avvenuto, da segnalare per sensibilizzare la comunità sulla problematica.
  • Evento atmosferico intenso: evento tale da creare preoccupazione per danni alle persone e/o cose come grandine, pioggia torrenziale, nevicata intensa e così via.
  • Bullismo: atteggiamento di sopraffazione dei più deboli con riferimento a violenze fisiche o psicologiche.
  • Manifestazione/Rissa: situazione in cui il confronto rischia di trascendere o è già trasceso in rissa, violenza e atti vandalici di gruppo.
  • Scippo/Rapina/Furto: da segnalare per sensibilizzare la comunità su tale evento accaduto di recente al fine di aumentare la prevenzione nelle zone limitrofe.
  • Incendio: principio di incendio/ incendio in corso