Sole, le prime spettacolari immagini del plasma scattate dal telescopio Inouye alle Hawaii

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 Gennaio 2020 15:06 | Ultimo aggiornamento: 31 Gennaio 2020 15:11
Sole, le foto del plasma dal telescopio solare Inouye alle Hawaii

Sole, le foto del plasma dal telescopio solare Inouye alle Hawaii (Foto da ANSA/NSF)

ROMA – Il Daniel K. Inouye Solar Telescope della National Science Foundation ha pubblicato le prime spettacolari immagini del nostro Sole e del suo plasma. Il telescopio solare dal diametro di 4 metri situato in cima a Haleakala, Maui, nelle Hawaii, consentirà una nuova era della scienza solare e un salto in avanti nella comprensione del Sole e dei suoi impatti sul nostro pianeta.

L’attività del Sole, nota come meteorologia spaziale, può influenzare i sistemi sulla Terra. Le eruzioni magnetiche che emettono vento solare e radiazioni possono influire sul trasporto aereo, interrompere le comunicazioni satellitari e abbattere le reti elettriche, causando blackout di lunga durata e disabilitando tecnologie come il GPS.

Le prime immagini dal telescopio solare Inouye di NSF mostrano una vista ravvicinata della superficie del sole, che può fornire dettagli importanti agli scienziati. Le immagini mostrano uno schema di turbolento plasma “bollente” che copre l’intero astro.

Le strutture a forma di cellula, ognuna delle dimensioni del Texa, sono la firma di movimenti violenti che trasportano il calore dall’interno del sole alla sua superficie. Quel plasma solare caldo sale nei centri luminosi di “cellule”, si raffredda, quindi affonda sotto la superficie in corsie scure in un processo noto come convezione.

France Córdova, direttore di NSF, ha spiegato: “Da quando NSF ha iniziato a lavorare su questo telescopio terrestre, abbiamo atteso con impazienza le prime immagini. Ora possiamo condividere queste immagini e video, che sono i più dettagliati del nostro sole fino ad oggi”.

Córdova ha poi aggiunto: “Il telescopio solare Inouye di NSF sarà in grado di mappare i campi magnetici all’interno della corona solare, dove si verificano eruzioni solari che possono avere un impatto sulla vita sulla Terra. Questo il telescopio migliorerà la nostra comprensione di ciò che guida il tempo spaziale e alla fine aiuterà i meteorologi a prevedere meglio le tempeste solari”. (Fonte ANSA)