Spazio. Capsula Dragon Usa-Ue rientrata con ammaraggio nel Pacifico

Pubblicato il 11 febbraio 2015 8:23 | Ultimo aggiornamento: 11 febbraio 2015 8:23
La capsula Dragon

La capsula Dragon

USA, CAPE CANAVERAL – Missione compiuta per Dragon, la capsula dell’azienda californiana Space X che il 12 gennaio scorso si era agganciata alla Stazione Spaziale Internazionale per conto della Nasa e che nella notte è rientrata sulla Terra, con un ammaraggio nel Pacifico.

Dragon era stata rilasciata dal braccio robotico della Stazione Spaziale martedi poco dopo le 20,00 e l’ammaraggio nel Pacifico, al largo della costa californiana, è avvenuto dopo un viaggio di oltre cinque ore, intorno alle 00,44.

A guidare la manovra con cui la capsula è stata sganciata dalla stazione orbitale sono stati il comandante Barry Wilmore e l’astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa) Samantha Cristoforetti, che ha seguito le operazioni dalla grande finestra panoramica della Stazione Spaziale, la Cupola.

5 x 1000

A Dragon è stato dedicato il ‘pensiero della buonanotte’ di AstroSamantha, che su Twitter ha scritto: ”siamo vicini allo splashdown. Buonanotte dallo spazio”.

Si conclude così la quinta missione (CRS-5) della capsula Dragon, che dopo aver consegnato sulla stazione orbitale un carico di rifornimenti e materiali per gli esperimenti per un totale di 2,6 tonnellate, oggi ha riportato a Terra una tonnellata e mezza di campioni frutto degli esperimenti condotti a bordo della Stazione Spaziale.