Studio britannico: Passati i 50 anni gli uomini sono più smemorati delle donne

Pubblicato il 14 Marzo 2010 9:09 | Ultimo aggiornamento: 14 Marzo 2010 18:10

A 50 anni le donne sono in grado di memorizzare più termini e di farlo più velocemente rispetto ai loro coetani maschi. Lo sostiene uno studio dell’Università di Londra su 9.600 uomini e donne di 50 anni.

I ricercatori hanno sottoposto il campione a una serie di test in grado di misurare le capacità mnemoniche e le femmine hanno ottenuto sempre una performance migliore.

Gli studiosi hanno chiesto ai volontari di tenere a mente dieci termini e successivamente di ripeterli dopo un primo intervallo di due minuti e un secondo intervallo di cinque minuti. Nel primo caso il punteggio femminile è stato superiore a quello maschile del 5 per cento e nel secondo dell’8 per cento.

In tutti i casi dunque la memoria delle signore è risultata più solida e veloce, soprattutto nell’intervallo di tempo più significativo. Infine in altri due tipi di test di memoria i risultati sono stati pari.

Secondo i due autori, Matthew Brown and Brian Dodgeon, altre ricerche sono giunte in passato alla stessa conclusione ma si tratta della prima volta in cui l’esperimento viene effettuato su un campione anagraficamente identico e così vasto.

Le spiegazioni possono essere molteplici e la ricerca londinese non ha la pretesa di affrontarle tutte. Certamente la memoria che perde colpi è un chiaro segnale di invecchiamento e il fatto che l’altra metà del cielo invecchi meglio e più a lungo non è un mistero.