Super Luna di Sangue: italiani svegli all’alba lunedì 21 gennaio

di redazione Blitz
Pubblicato il 21 gennaio 2019 8:39 | Ultimo aggiornamento: 21 gennaio 2019 8:40
Super Luna di Sangue: italiani svegli all'alba lunedì 21 gennaio

Super Luna di Sangue: italiani svegli all’alba lunedì 21 gennaio

ROMA –  Italiani svegli all’alba oggi, lunedì 21 gennaio, per ammirare la Super Luna di Sangue. E’ il primo spettacolo astronomico dell’anno e si ripeterà solo tra oltre dieci anni, il 20 dicembre 2029. 

La Super Luna ha raggiunto il picco in Italia, intorno alle 6 del mattino, apparendo con il suo caratteristico colore rosso scuro dovuto alle rifrazioni della luce solare attraverso l’atmosfera. Il fenomeno, come è noto, si osserva quando il Sole, la Terra e la Luna sono allineati e quindi la Terra, nascondendo la luce del Sole alla Luna, proietta su di essa un cono di penombra e un cono d’ombra.

L’eclissi di oggi è durata un’ora e 2 minuti: è iniziata alle 5.41, quando la Luna ha iniziato ad entrare nel cono d’ombra creato dalla Terra, mentre il culmine dell’eclisse è stato raggiunto alle 6.12 e l’occultamento totale si è concluso alle 6.43.

Il disco lunare ha una luminosità molto più bassa e la frazione di luce solare che filtra attraverso l’atmosfera terrestre ha donato alla Luna una colorazione bruno-rossastra. Oltre ad essere rossa, la Luna è apparsa un po’ più grande e luminosa del solito. E questo perché, precisa l’astrofisico Gianluca Masi, responsabile del Virtual telescope project, era “prossima al perigeo, il punto di distanza minima che il nostro satellite può raggiungere dalla Terra, dando origine a quella che al grande pubblico è nota come SuperLuna”.

Il fenomeno era ben visibile dall’Italia a occhio nudo, anche se l’aiuto di un binocolo non guasta. Ma lo spettacolo non è ancora finito: per chiudere in bellezza si potrà godere quasi in contemporanea, il 22 gennaio, della congiunzione tra Giove, Venere e la stella Antares.