Superconduttività: scoperto nuovo tipo di onda magnetica che migliorerà la prestazione dei superconduttori

Pubblicato il 17 Novembre 2010 7:59 | Ultimo aggiornamento: 17 Novembre 2010 9:33

Cavo superconduttore

E’ stato scoperto un nuovo tipo di onda magnetica che potrebbe avere implicazioni per migliorare la superconduttività dei cavi utilizzati nelle reti elettriche. Il risultato è descritto su Nature da un gruppo di ricerca coordinato dall’università americana del Minnesota. Bombardando cristalli di ossido di rame con intensi fasci di neutroni e misurando come queste particelle magnetiche vengono diffuse dai cristalli, i ricercatori hanno dimostrato l’esistenza delle insolite onde magnetiche che riguardano gli atomi di ossigeno degli ossidi di rame.

”Riteniamo – ha osservato il coordinatore dello studio, Martin Greven – che la nostra scoperta faccia luce su un aspetto molto dibattuto che riguarda la superconduttivita”’. La superconduttività, spiegano gli esperti, è un fenomeno fisico per il quale alcuni particolari materiali, detti superconduttori, assumono resistenza nulla al passaggio di corrente elettrica al di sotto di una certa temperatura.

Sin da quando negli anni ’80 è stata scoperta la superconduttività nei complessi materiali di ossido di rame, ha spiegato Greven, comprendere questo fenomeno è stata una delle maggiori sfide scientifiche nel campo della fisica. ”Anche se è iniziata la commercializzazione di questi complessi materiali di ossido di rame nella forma di cavi elettrici superiori – ha aggiunto – finora ancora non era stato possibile risolvere il mistero del perché questi materiali esotici sono superconduttivi”. L’ipotesi è, adesso, che all’origine della superconduttività ci sia l’insolito magnetismo di questi materiali.

5 x 1000