Terremoti. Il ‘cuore’ asimmetrico della Terra cause le diverse velocità delle onde sismiche

Pubblicato il 5 agosto 2010 13:01 | Ultimo aggiornamento: 5 agosto 2010 15:08

La Terra sa rigenerarsi dall’interno. Il nostro pianeta ‘ricicla’ infatti ogni 100 milioni di anni il suo cuore solido di ferro, che si scioglie da un lato e ai risolidifica dall’altro. Il che spiegherebbe perché il centro della Terra trasmette onde sismiche a diverse velocità nell’emisfero occidentale e in quello orientale. A spiegarlo è uno studio pubblicato su ‘Science’.

”L’asimmetria degli emisferi del cuore più interno della Terra è una caratteristica importante – spiega Marc Monnereau, coordinatore dello studio – ma finora non si sapeva come fosse collegata alla crescita del centro ferroso del pianeta. La nostra tesi è che la crescita del cuore solido della Terra sia legata ad un lento spostamento ad est del materiale, spinto dalla cristallizzazione nell’emisfero ovest, e dallo scioglimento nell’emisfero orientale”.

Questo movimento genera quindi una distribuzione asimmetrica dei cristalli ferrosi, che crescono durante tutto questo passaggio. Un processo dinamico attivo ancora oggi, dicono i ricercatori, che supporta l’idea di un cuore interno terrestre ‘relativamente’ giovane e ne spiega anche la forma ‘sbilenca’. ”Ma verificare quest’idea non è stata un’impresa facile – conclude Monnereau – visto che un ciclo di 100 milioni di anni poteva essere troppo lento da individuare per l’attuale tecnologia”.