Italia alla conquista dello spazio: da Thales Alenia Space i due moduli che gireranno intorno alla Luna

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Ottobre 2020 14:05 | Ultimo aggiornamento: 14 Ottobre 2020 14:05
Italia alla conquista dello spazio: da Thales Alenia Space i due moduli che gireranno intorno alla Luna

Italia alla conquista dello spazio: da Thales Alenia Space i due moduli che gireranno intorno alla Luna

L’Italia alla conquista dello spazio: due moduli che orbiterrano attorno alla Luna saranno realizzati da Thales Alenia Space.

Parleranno italiano due dei moduli principali della futura stazione spaziale Gateway. Stazione destinata a orbitare intorno alla Luna nell’ambito del programma Artemis della Nasa. A realizzarli sarà la Thales Alenia Space, joint venture tra Thales (67%) e Leonardo (33%). I due moduli sono I-Hab (International Habitat), che ospiterà gli astronauti, ed Esprit, per le comunicazioni e il rifornimento.

I due moduli di Thales Alenia Space

Entrambi costituiscono il contributo dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa) al programma Artemis. La prima tranche del contratto per I-Hab, firmata con l’Esa, è del valore di 36 milioni di euro su un importo globale di 327 milioni. Lo sviluppo di Esprit, invece, è già iniziato grazie all’Autorizzazione a Procedere (ATP) e la relativa firma del contratto è prevista entro la fine di quest’anno.

Il sottosegretario Di Stefano: “L’obiettivo è aggiungere altre commesse”

“L’azione del nostro governo mira, anche attraverso lo spazio, a rinsaldare le collaborazioni politiche e trovare nuovi ambiti di sviluppo industriale”. Così il sottosegretario Manlio Di Stefano commenta l’accordo (joint venture tra Thales (67%) e Leonardo (33%)) per la realizzazione di due dei moduli della futura stazione spaziale Gateway, destinata a orbitare intorno alla Luna nell’ambito del programma Artemis della Nasa.

” Il lavoro fatto per giungere alla firma degli Artemis Accords con gli USA – spiega Di Stefano – mirava esattamente a questo e sono certo che tante altre commesse dal grande valore aggiunto, come quella ottenuta da Thales Alenia Space, continueranno ad essere aggiudicate dalle nostre industrie nazionali, tra le migliori al mondo nel settore aerospaziale”. (Fonte Ansa)