Torneremo cannibali: siamo troppi. Fra 45 anni 2,5 miliardi in più di oggi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Maggio 2014 15:40 | Ultimo aggiornamento: 23 Maggio 2014 15:40
Torneremo cannibali: siamo troppi. Fra 45 anni 2,5 miliardi in più di oggi

Torneremo cannibali: siamo troppi. Fra 45 anni 2,5 miliardi in più di oggi

LONDRA – Il sovrappopolamento ci renderà cannibali: è la tesi di un professore di Stanford, Paul Ehrlich, riferita dal Daily Mail. Secondo il docente presto gli esseri umani mangeranno altri esseri umani, morti, quanto meno. Colpa della scarsità di risorse e dell’aumento della popolazione mondiale, che porterà ad un drastico cambiamento nelle abitudini alimentari di uomini e donne. Ehrlich cita anche dei dati in suo possesso sull’aumento demografico: fra 45 anni la popolazione mondiale aumenterà di 2 miliardi e mezzo.

“Stiamo procedendo verso una guerra per la sopravvivenza”, sostiene il professore, autore anche di un libro, scritto nel 1968, dal titolo che lascia poco alla fantasia, “La bomba della popolazione”, in cui l’autore invita al controllo delle nascite per prevenire una crisi globale dovuta al sovrappopolamento.

Ehrlich non solo mette in guardia dai rischi dell’aumento demografico, ma biasima i conservatori e i media:

“Dobbiamo tutti nutrirci, ed è un processo distruttivo. Le questioni etiche su come alleviamo il bestiame sono importanti, ma relativamente banali se paragonate alla demolizione dei nostri sistemi di supporto vitale”.