Treno a idrogeno, si può fare: emissioni zero per Coradia iLint

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 luglio 2018 13:31 | Ultimo aggiornamento: 12 luglio 2018 13:31
Treno a idrogeno, Coradia iLint viaggia a emissioni zero

Treno a idrogeno, si può fare: zero emissioni per Coradia iLint

ROMA – Il primo treno a idrogeno del mondo entra in funzione in Germania. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Si chiama Coradia iLint, è stato progettato e realizzato dalla società Alstom e soprattutto è il primo a emissioni zero. Il treno inizierà il primo servizio passeggeri in Bassa Sassonia dopo aver ottenuto l’approvazione dall’Autorità ferroviaria tedesca, Eba.

Il progetto per un treno a emissioni zero è nato nel novembre 2007, da un contratto siglato proprio tra Alstom e l’autorità locale per il trasporto della Bassa Sassonia per la fornitura di 14 treni a celle a combustibile idrogeno e la relativa manutenzione per 30 anni. I treni sono destinati al servizio passeggeri tra le località di Cuxhaven, Bremerhaven, Bremervörde e Buxtehude da dicembre 2021.

L’Alstom ha realizzato due prototipi di Coradia iLint. Quello che a partire dalla tarda estate entrerà in funzione è alimentato da celle a combustibile idrogeno che producono energia elettrica per trazione, dunque è un mezzo a zero emissioni, ha livelli di rumore minori e l’unico scarico è costituito dal vapore acqueo e da acqua di condensa.

Si tratta di un progetto innovativo perché sfrutta la conversione di energia pulita, offre la possibilità di immagazzinare l’energia nelle batterie e una gestione intelligente dell’energia di trazione e di altra energia a disposizione. Il Coradia iLint è stato progettato specificamente per le linee non elettrificate, in modo da essere amico dell’ambiente ma non perdere in performance.

Il segretario di stato tedesco Enak Ferlemann dopo la consegna del certificato di omologazione ad Alstom ha commentato: “Un primato in Germania: con l’approvazione dell’Autorità ferroviaria tedesca – dice Ferlemann – arriva sui binari il primo treno passeggeri con tecnologia a celle a combustibile. Questo è un forte segnale di mobilità del futuro. L’idrogeno è una reale alternativa al diesel, è efficiente e a basse emissioni. Soprattutto sulle linee secondarie, dove le linee aeree di contatto non sono economiche o non ancora disponibili, questi treni sono un’opzione pulita ed ecologica. Ecco perché supportiamo e vogliamo far emergere questa tecnologia”.

Anche la Alstom ha commentato il risultato raggiunto: “Questa approvazione  è un momento cruciale per il Coradia iLint e un passo decisivo verso una mobilità pulita e orientata al futuro. Alstom è profondamente orgogliosa di questo treno regionale alimentato a idrogeno, che rappresenta una rivoluzione nella mobilità a emissioni zero e che ora entrerà in servizio regolare”.