“Ufo in Brianza”: oggetto volante sopra Arosio FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 novembre 2017 15:36 | Ultimo aggiornamento: 20 novembre 2017 15:36

COMO – “Ufo in Brianza“. Come si legge sul Giornale di Como, un oggetto volante è stato avvistato lo scorso 15 novembre tra Mariano Comense e Arosio, nella provincia di Como. Tutto è partito dalla domanda posta da un utente nel gruppo Facebook “Sei di Arosio se”.

Ma c’è un ufo sopra Arosio? A quest’ora sono ancora sobrio” ha scritto un uomo alle 7.02 del mattino. Subito altri abitanti della zona hanno iniziato a commentare il post scrivendo i loro pareri. “Io non son riuscito. Ha le lucine” ha scritto uno di loro, mentre altri si sono interrogati sulla natura del velivolo.

Dopo varie interpretazioni fantasiose e ironiche (come “È l’enterprise del capitano Kirk”), un utente del gruppo Fb ha svelato il mistero, spiegando che loggetto volante che molti hanno visto quella mattina era solo uno strumento per rivelare il traffico della zona. Insomma, nessuna navicella extraterrestre:

“Stanno facendo riprese per il traffico. Sono appena andato a parlarci. Faranno riprese tutto il giorno nelle ore di punta. Ora e poi stasera”.

Lo scorso 6 novembre, un altro presunto Ufo è stato fotografato sempre in italia, questa volta a Trento. Anche in quell’occasione c’è chi ha provato a seguire la pista aliena. Tuttavia, i meteorologi hanno fornito una versione ben più terrestre. L’oggetto volante fotografato era un pallone sonda per radiosondaggi, come hanno spiegato dal sito Meteo Trentino:

“Si tratta di una scatola con dei sensori che misurano temperature, pressione, umidità e che viene seguita da terra nei movimenti anche per ottenere intensità e direzione del vento. Viene lanciata da terra generalmente dagli aeroporti (…) grazie ad un pallone che si espande con la quota mentre sale descrive un profilo verticale della situazione meteo. Ad un certo punto tende a scoppiare e un piccolo paracadute ha il compito di farlo arrivare a terra (…)”.

ufo-arosio-como-oggetto-volante

La foto dell’oggetto volante (Giornale di Como)