E se l’uomo di Neanderthal si fosse estinto per questioni di sesso?

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Novembre 2018 6:54 | Ultimo aggiornamento: 16 Novembre 2018 17:58
uomo di Neanderthal

E se l’uomo di Neanderthal si fosse estinto per questioni di sesso?

ROMA – I Neanderthal si sarebbero estinti per questioni di sesso e non eliminati dai Sapiens come ipotizzano gli storici. 

L’analisi genetica dei resti fossilizzati di tre specie di umani, i Neanderthal, i primi umani e gli umani moderni, indica che la vera ragione della loro estinzione fu l’ibridazione, l’incrocio sessuale tra maschi e femmine di diversi gruppi. 

“E’ questo il motivo per cui troviamo ancora dei loro genomi nei moderni europei”, ha detto al Sunday Times, Svante Paabo, professore di genetica evolutiva al Max Planck Institute for Evolutionary Anthropology di Lipsia, in Germania.

I libri di storia dicono che si spostarono in tutta l’Eurasia fino a che, 60.000 anni fa, arrivarono i Sapiens; circa 30.000 anni dopo erano spariti, probabilmente massacrati dai Sapiens che si ritenevano più evoluti.

“Se esaminiamo qualche migliaio di genomi, possiamo selezionarne 15.000 di Neanderthal, quindi almeno la metà del loro genoma è presente negli attuali esseri umani”, ha detto Paabo.

I risultati hanno spinto i ricercatori statunitensi a esaminare l’influenza genetica odierna dell’uomo di Neanderthal.

Uno studio, condotto da Michael Gregory del National Institute of Mental Health degli Stati Uniti, ha calcolato il “NeanderScore” delle persone analizzando i loro genomi: hanno scoperto che chi aveva il punteggio più alto spesso aveva il cranio simile a quello dei Neanderthal e che i genomi erano ancora presenti nella popolazione contemporanea.

Una ricerca norvegese ha collegato i genomi dei Neanderthal ai problemi di salute.

Ole Andreassen, dell’Istituto di Medicina Clinica dell’Università di Oslo, in Norvegia, ha affermato che esistono legami tra la presenza dei genomi e il colesterolo alto, l’autismo e la depressione e sostenuto che aumentano il rischio di dipendenza dal tabacco.