Scienza e Tecnologia

Usa. Al via era ”auto parlanti”, ridurranno dell’80% numero incidenti stradali

Un prototipo di ''auto parlante''

Un prototipo di ”auto parlante”

USA, WASHINGTON – Al via l’era delle ‘auto parlanti’. In pochi anni, il ministero dei Trasporti statunitense potrebbe varare la regola secondo cui tutte le macchine nuove devono essere in grado di ‘comunicare’ con le altre attraverso la tecnologia wifi. Un’innovazione, questa delle ‘talking car’, che secondo gli esperti potrebbe ridurre addirittura dell’80% il numero di incidenti stradali.

Questa nuova regolamentazione potrebbe entrare in vigore all’inizio del 2017, cioe’ col presidente Barack Obama ancora alla Casa Bianca. ”Quando queste nuove tecnologie saranno allestite a bordo di tutte le macchine in circolazione, i risultati potrebbero essere a dir poco rivoluzionari per la sicurezza stradale”, ha assicurato David Friedman, in qualità di amministratore della Sicurezza del traffico sulle autostrade del Department of Transportation.

Una svolta di portata enorme, considerando che solo in America si calcolano circa 30 mila vittime della strada l’anno. Questa ”connected vehicle tecnology”, prosegue il ministero, rappresenta un importante passo avanti verso vetture senza pilota, gia’ sperimentate da tempo da ricercatori della Silicon Valley, come la ormai celebre Google Car.

To Top