Sono le colonscopie che rendono negli Usa l’assistenza medica più cara del mondo

Pubblicato il 3 giugno 2013 8:52 | Ultimo aggiornamento: 3 giugno 2013 8:52

surg2MERRICK, STATI UNITI – La colonscopia della paziente Deirdre Yapalater in un ospedale di Long Island, un quartiere di New York, andò nel migliore dei modi fino a quando le fu presentato il conto: 6.385 dollari. Secondo il New York Times non c’è molto da stupirsi. A Keene, New Hampshire, la colonscopia di Matt Meyer è costata 7.563 dollari, a Maggie Christ di Chappaqua, New York, è costata 9,42 dollari. A Durham, North Carolina, il conto della colonoscopia e della rimozione di
di un polipo per Curtiss Devereux è stata la cifra record di 19,438 dollari. L’intervento dell’asscurazione ha ridotto la cifra a 3.500 dollari per ciascun esame.

In molti altri Paesi industrializzati, una colonscopia basilare costa non più di qualche centinaio di dollari, e comunque al di sotto dei mille. Questa differena di prezzo tra le parcelle mediche spiega perchè gli Stati Uniti sono il Paese leader nelle spese mediche, anche se svariati studi hanno concluso che gli americani non hanno un’assistenza migliore. Gli americani pagano in genere per la sostituzione di un anca quattro volte più che in Francia o in Svizzera e tre volte di piu che in Gran Bretagna e Nuova Zelanda per un Cesareo. Il Nasonex, uno spray nasale anti-allergico, costa 108 dollari e 21 in Spagna. Il costo del soggiorno in ospedale, anche se non più lungo, è il triplo di quello in altri Paesi industrializzati, secondo un recente rapporto del Commonwealth Fund, una fondazione che studia le politiche riguardanti la salute.

Sebbene il sistema medico degli Stati Uniti sia famoso per via di farmaci che costano centinaia di migliaia di dollari, la ragione principale dei duemila e settecento milioni di dollari spesi annualmente per l’assistenza medica non è l’impiego di servizi straordinari, ma l’alto costo di quelli ordinari. ”Gli Stati Uniti pagano i fornitori di assistenza medica molto più per qualsiasi cosa”, afferma Tom Sackville, ex-ministro britannico della Sanità. Le colonscopie sono gli esami più costosi cui si sottopongono gli americani in buona salute, e non di rado costano più di un parto o di una appendicite in altri Paesi industrializzati.

Ma sebbene svariari sistemi per l’esame della presenza del cancro al colon sono considerati ugualmente efficaci dalla commissione federale di esperti sulle cure preventive, la colonscopia è diventata la più praticata negli Stati Uniti. ”Abbiamo scelto l’opzione più costosa senza una valida giustificazione”, dice il dottor Gilbert Welch, docente di medicina al Dartmouth Institute for Health Policy  and Clinical Practice. Nei prossimi mesi il New York Times esaminerà le procedure, i farmaci e gli incontri medici per accertare come i costi dell’assistenza medica negli Stati Uniti sono aumentati, a danno dell’economia e dei consumatori del Paese.

5 x 1000