Venezia nacque per merito di Attila: trovata con gli infrarossi Altinum, l’antenata di Venezia distrutta da Attila

Pubblicato il 12 agosto 2009 16:09 | Ultimo aggiornamento: 12 agosto 2009 16:09

altinumTutti conoscono Venezia, ma pochi hanno mai sentito parlare di Altinum, una città che sorgeva vicino al capoluogo veneto e che è scomparsa da secoli.

I ricercatori dell’università di Padova sono riusciti a mappare  e fotografare, grazie agli infrarossi, questa città perduta, ricostruendone la storia fino al 452, anno in cui Attila insieme con i suoi Unni mise in fuga gli abitantiprima di saccheggiarla e distruggerla.

Proprio i cittadini di Altinum, costretti a fuggire dai barbari fondarono poco lontano Venezia. Altinum è stata una delle più importanti città del Nord Italia, grazie alla sua posizione strategica: un crocevia in cui si incontravano le strade dirette verso le Alpi e la costa orientale.

Canali, mura di protezione, anfiteatri e banchine sul porto lagunare: tutto ciò era già presente nell’antenata romana di Venezia. Dove ora è aperta campagna, sorgeva una delle città più evolute della Penisola.