Via Lattea, dai dati di Kepler la stima dei sosia della Terra: ce ne sono fino a 10 miliardi

di Veronica Nicosia
Pubblicato il 20 Agosto 2019 7:00 | Ultimo aggiornamento: 19 Agosto 2019 21:11
Telescopio spaziale Kepler terra

Una rappresentazione del telescopio spaziale Kepler che ha dato la caccia ai “sosia” della Terra (Foto archivio ANSA/NASA)

ROMA – Quanti sono i pianeti “sosia” della Terra nella nostra galassia? Secondo i dati raccolti dal telescopio spaziale Kepler della NASA ed elaborati dai ricercatori, il cacciatore di esopianeti andato ormai in pensione avrebbe permesso di stimare che i corpi celesti simili al nostro sono fino a 10 miliardi nella Via Lattea.

La stima è stata realizzata dagli scienziati dell’università della Pennsylvania guidati da Eric Ford e lo studio è stato pubblicato sulla rivista Astronomical Journal. Il risultato implica che una stella simile al Sole ogni quattro potrebbe ospitare un pianeta con caratteristiche simili al nostro.

I ricercatori hanno elaborato i dati raccolti da anni di osservazione del telescopio Kepler, andato in pensione nell’ottobre 2018, e la stima ottenuta è considerata dagli esperti un importante passo per la ricerca di possibili forme di vita aliena nella Via Lattea, la nostra galassia.

Inoltre i risultati permetteranno di indirizzare la “caccia” del telescopio Wfirst, Wide-Field Infrared Survey Telescope, che entro i prossimi 10 ani sarà lanciato dalla NASA per l’esplorazione della galassia in cerca di nuovi mondi. Eric Ford, autore dello studio e ricercatore, ha spiegato: “Avremo un ritorno decisamente maggiore dei nostri investimenti, sapendo dove andare a cercare”.

Il nuovo calcolo dei mondi potenzialmente abitabili costituisce una sorta di rivoluzione nello studio della Via Lattea e questo passo, rilevano gli autori della ricerca, sarebbe stato impossibile senza i dati del telescopio Kepler, che ha permesso di scoprire 2.600 pianeti nella Via Lattea e di capire che molti di essi sono simili alla Terra. L’analisi eseguita dai ricercatori, ha però sottolineato Ford, “ha delle incertezze, ma fornisce una stima ragionevole di come i pianeti simili alla Terra nella nostra galassia siano compresi fra cinque e dieci miliardi”. (Fonte ANSA)