Viaggi su Marte, troppo rischiosi: radiazioni solari danneggiano il cervello

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 Maggio 2015 20:36 | Ultimo aggiornamento: 5 Maggio 2015 20:36
Viaggi su Marte, troppo rischiosi: radiazioni solari danneggiano il cervello

Viaggi su Marte, troppo rischiosi: radiazioni solari danneggiano il cervello

ROMA – Sognavate un viaggio su Marte per la pensione? Dovrete attendere ancora un bel po’: colpa delle radiazioni solari che danneggerebbero il cervello di chi si avventura nello spazio oltre la Luna. Lo rivela uno studio pubblicato sulla rivista Science Advances, che parla di danni irreparabili per le facoltà cognitive che comprometterebbero la capacità di pensare, ricordare e persino agire.

I ricercatori hanno misurato gli effetti devastanti dell’esposizione prolungata alle radiazioni solari sui topi da laboratorio. Charles Limoli, oncologo dell’Università della California, a capo del team di ricerca, ha detto: “Non è una notizia positiva per i viaggi interplanetari”.

Gli scienziati si sono avvalsi dell’irradiazione di particelle cariche, ossigeno e titanio ionizzati per simulare le radiazioni cosmiche sui topi da laboratorio. Questi impulsi infiammano il cervello intaccandone i collegamenti neuronali. Il risultato è una demenza permanente. Limoli parla di

“peggioramento delle prestazioni, deficit di memoria e perdita di consapevolezza e attenzione già durante il viaggio interspaziale. Quanto accaduto ai topi, accadrebbe anche agli esseri umani”.

Secondo gli scienziati è necessaria dunque una riprogettazione degli ambienti in cui dovrebbero alloggiare gli astronauti nei tre anni di viaggio verso Marte così da renderli “impermeabili” alle radiazioni. Ma non è detto che ci siano risultati nel breve periodo perché non c’è modo di sfuggire alle particelle più energetiche. L’altra possibile strada è quella di una prevenzione farmacologica per eliminare i radicali liberi e proteggere così le neurotrasmissioni. Ma a quel punto, ne varrà davvero la pena?