WhatsApp, aggiornamento della privacy entro l’8 febbraio: senza l’ok c’è lo stop al servizio

di Caterina Galloni
Pubblicato il 10 Gennaio 2021 16:30 | Ultimo aggiornamento: 8 Gennaio 2021 16:42
WhatsApp, aggiornamento della privacy entro l'8 febbraio: senza l'ok c'è lo stop al servizio

WhatsApp, aggiornamento della privacy entro l’8 febbraio: senza l’ok c’è lo stop al servizio (foto Ansa)

A partire dall’8 febbraio prossimo milioni di utenti di WhatsApp, tranne in Europa, perderanno l’accesso all’account a meno che non acconsentano a condividere i dati con Facebook.

WhatsApp ha annunciato che sta apportando delle modifiche dei Termini e dell’Informativa sulla privacy dall’8 febbraio, rendendo obbligatorio per gli utenti in tutti i paesi, tranne in Europa e nel Regno Unito, la condivisione dei propri dati con la società madre di WhatsApp, Facebook.

WhatsApp e aggiornamento privacy. Tutto quello che c’è da sapere

Per quanto riguarda l’Europa:”Non ci sono modifiche alle modalità di condivisione dei dati di WhatsApp nella Regione europea (incluso il Regno Unito) derivanti dall’aggiornamento dei termini di servizio e dall’Informativa sulla privacy”.

L’azienda fa sapere che in realtà i cambiamenti riguarderanno solo gli account “business” iscritti al servizio.

“Non ci saranno cambiamenti nella condivisione dei dati con Facebook in merito alle chat non business e alle informazioni sull’account e, per quanto riguarda la messaggistica aziendale, non stiamo imponendo agli utenti di condividere i dati”.

Mentre WhatsApp inizierà a condividere i dati con Facebook, è importante notare che l’applicazione è crittografata per impostazione predefinita, il che significa che Facebook non sarà in grado di vedere il contenuto dei messaggi. Ma sarà in grado di vedere a chi l’utente invia dei messaggi e quanto spesso lo fa. (Fonte: Daily Mail)