WhatsApp, c’è una falla: si possono leggere e modificare messaggi privati

di redazione Blitz
Pubblicato il 14 agosto 2018 12:00 | Ultimo aggiornamento: 14 agosto 2018 12:00
WhatsApp, c'è una falla: si possono leggere e modificare messaggi privati

WhatsApp, c’è una falla: si possono leggere e modificare messaggi privati (Foto Ansa)

TEL AVIV – C’è una falla in WhatsApp: si possono leggere messaggi privati. A scoprirlo è stata la società israeliana esperta di sicurezza Checkpoint, [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] che ha scoperto un difetto nell’applicazione di messaggistica istantanea per leggere e modificare i messaggi inviati all’interno di un gruppo o una conversazione privata.

Secondo CheckPoint, i potenziali hacker potrebbero agire sulle conversazioni in tre modi diversi: modificando i post di una persona, pubblicando un messaggio in un gruppo che si presenta come uno dei partecipanti o inviando un messaggio specifico a un partecipante, membro del gruppo, come messaggio di gruppo.

La società di sicurezza informatica è preoccupata dei rischi di manipolazioni di massa che potrebbero scaturire da questa ‘falla’. In una dichiarazione, WhatsApp ha dichiarato di aver “preso attentamente in considerazione questo problema, che “è simile al tentativo di modificare un’e-mail dopo l’invio”. “Non c’è alcun problema invece con la sicurezza della crittografia dell’applicazione, che garantisce che solo il mittente e il destinatario possono leggere il loro scambio”, ha però precisato la società.

Da parte sua CheckPoint ha evidenziato le conseguenze che tale errore può avere in particolare durante il periodo elettorale, mentre “WhatsApp svolge un ruolo sempre più centrale, specialmente nei Paesi in via di sviluppo”.

“Su grandi gruppi, dove vengono inviati moltissimi messaggi, ci sono poche possibilità che un membro si impegni a controllare le informazioni che sarebbero trasmesse e che potrebbero essere manipolate”, afferma l’azienda. Ma su questo punto, WhatsApp ribatte: “Abbiamo cercato di modificare l’applicazione in modo per aggirare questi limiti”.

Fondata nel 2009 e acquistata da Facebook nel 2014, WhatsApp ha registrato all’inizio dell’anno oltre 1,5 miliardi di utenti e 65 miliardi di messaggi scambiati ogni giorno.