Avigliana (Torino). Passa il treno delle scorie: rifiuti radioattivi dall’Italia alla Francia

Pubblicato il 9 Maggio 2011 11:05 | Ultimo aggiornamento: 9 Maggio 2011 11:33

AVIGLIANA (TORINO) – E’ passato regolarmente poco dopo le 5, nella stazione di Avigliana (Torino), il treno che trasporta scorie radioattive dall’Italia alla Francia e che un gruppo di manifestanti ha tentato di fermare distendendosi sui binari.

Dopo momenti di forte tensione e qualche contatto, la polizia ha deciso di prendere e spostare di peso una cinquantina di manifestanti che si erano distesi sui binari e hanno così consentito al treno di transitare.

Al momento del passaggio del convoglio i manifestanti (in tutto un paio di centinaia) hanno lanciato due fumogeni bianchi, che non hanno avuto alcuna conseguenza, e hanno scandito slogans contro l’energia nucleare e le forze dell’ordine. Subito dopo il transito del treno la manifestazione si è conclusa.

Si tratta del secondo di otto treni programmati per il trasferimento di scorie nucleari dal sito di Saluggia (Vercelli) alla Francia.

Già  al passaggio del primo convoglio, lo scorso febbraio, vi erano state manifestazioni di protesta con il tentativo di bloccare il treno e di impedire il passaggio di scorie radioattive nella zona della valle di Susa. In quella circostanza i manifestanti erano riusciti a rallentare il passaggio del treno che, comunque, poi era ripartito per raggiungere la Francia.