Benigni show a Torino: “La Francia ci aiuti, si prenda La Russa”

Pubblicato il 14 Aprile 2011 0:00 | Ultimo aggiornamento: 13 Aprile 2011 23:55

Roberto Benigni (foto LaPresse)

TORINO – ”E’ bellissima questa città, così piena di bandiere tricolori, così intelligente, che ho pensato di comprarci una casa, ho cercato su internet e ho trovato Palazzo Madama. Poi c’è anche un Palazzo Reale vicino, potrei farci il Casino Royal”.

Lo ha detto Roberto Benigni aprendo il suo show  mercoledì sera al Palaolimpico per la giornata inaugurale di ‘Biennale Democrazia’. Davanti a 9.000 persone che si sono conquistate i biglietti gratuiti con ore di code, Benigni ha introdotto il VI canto del Purgatorio parlando di attualità, in particolar modo di Silvio Berlusconi a cui ha dedicato la canzone ”E’ tutto mio”.

Ma Benigni non ha evitato una sortita sulla questione immigrazione. ”Maroni ha ragione – ha detto – l’Europa dovrebbe aiutarci e portarci via un po’ di tutte queste persone che creano problemi. Per esempio perché non si porta in Francia La Russa? Ma anche, magari Frattini e Cicchitto? Perché dobbiamo tenerceli tutti noi scusate tanto?”.